Alla Sala Chaplin di Catania torna il 23 e 24 Novembre “Dear Ludwig” di e con Nicola Costa, tributo a Beethoven

Nicola Costa (Foto Dino Stornello)

Nuovo debutto per “Dear Ludwig”, lo spettacolo scritto, diretto e rappresentato dall’artista catanese Nicola Costa, il quale, sulle tavole del teatro Chaplin di Catania, sta allestendo l’ennesima replica del suo emozionantissimo tributo a Beethoven. Lo spettacolo debutterà sabato 23 Novembre, con inizio alle ore 21:00, in replica domenica 24 alle ore 18:00. Per info e prenotazioni è possibile chiamare i numeri 345.9928254 o 349.6632530.

Raccontare le passioni, gli amori, le ansie di un genio della musica è una responsabilità, ma anche un grande privilegio – spiega l’attore-regista Nicola Costa– Rappresentiamo questo spettacolo dall’ormai lontano 2007 e, da allora, è sempre stato un viaggio straordinario, complesso, sfiancante ed incantevole al tempo stesso.  Sono grato a Ludwig per avermi guidato ed emozionato con il suo pensiero e le sue note, ma anche al pubblico che in questi dodici anni ha sempre riempito le sale dei teatri, sommergendoci con affettuosi consensi”.

Un lavoro ben assortito che vede in scena Nicola Costa affiancato dall’esperienza di Franco Colaiemma nel ruolo del poeta Goethe, dalla sensibilità di Alice Sgroi nel ruolo dell’amata Teresa, dalla versatilità di Gianmarco Arcadipane nel ruolo dell’amico d’infanzia Wegeler, dalla commedialità di Carmela Sanfilippo nel ruolo della sguattera di casa Beethoven e dalla plasticità di Angelo Ariosto nel ruolo del fratello Johann. Le regia di Costa, assistito da Gabriele Pizzuto che cura anche l’allestimento scenografico, le musiche e le luci, è dettagliata e sostenuta dall’alternarsi di ritmi, ora altissimi, ora dilatati, che permettono di evidenziare i cambi di stati d’animo e di atmosfere nelle varie sfumature proposte dal testo.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*