14° Galà dello Sport “La Castagna d’Argento 2019”, il 9 dicembre a Pedara

Salvo Noè con Papa Francesco

La macchina organizzativa si è messa già in moto da tempo e, adesso che ci avviciniamo al Galà, si lavora ai dettagli finali. Intanto, il patron Pippo Leone ha ufficializzato i nomi di altri tre premiati. Saranno 12 in totale le Castagne d’Argento consegnate nella serata di lunedì 9 dicembre. Sul palco i protagonisti dello sport del 2019: atleti, dirigenti, allenatori e giornalisti

A ricevere il premio sarà Giovanni Barbagallo (nella foto con Julio Velasco). Da vent’anni rappresenta, insieme alla sua società, una garanzia per la pallavolo giovanile catanese e da qualche tempo anche nazionale. La Roomy ha sommato negli anni 25 titoli territoriali e regionali ed è vice campione d’Italia nella under 13 del 3 contro 3. Dieci in totale le finali nazionali raggiunte negli ultimi 3 anni (quattro solo nel 2019). E di recente, è arrivata per la Roomy (unica in Sicilia) anche la certificazione di qualità Oro del settore giovanile maschile e femminile FIPAV. Barbagallo ricopre la carica di coordinatore tecnico per la Fipav Sicilia e di assistente allenatore della nazionale italiana under 17. L’esempio massimo di come la pallavolo può essere vissuta con amore ma anche con grande professionalità e con lo sguardo sempre rivolto alla crescita del movimento e alla valorizzazione del volley catanese e siciliano a livello nazionale.

Fra i premiati, anche Francesco Richichi. L’hockey nel sangue e nella testa. Prima da giocatore e poi da allenatore. La carriera sul campo si è interrotta in seguito ad un grave infortunio, dopo aver conquistato anche la nazionale, e da lì è partita un’altra storia, quella vissuta in panchina. Porta il Cus Catania femminile a grandi traguardi e al top a livello nazionale ed europeo. Dopo una parentesi come osservatore nel calcio, torna al suo antico amore, come giocatore master e, di nuovo, da tecnico. Grandi successi in campo nazionale ma anche internazionale. La prossima sfida sarà quella di portare l’Uganda ai mondiali del 2022.

In un periodo in cui si sta sempre più comprendendo come motivazioni e aspetto mentale siano fondamentali, in tutti i campi e anche nello sport, riceverà la Castagna d’Argento Salvo Noè. Da oltre 25 anni studia l’essere umano e il suo comportamento. È laureato in psicologia col massimo dei voti e la lode. Esperto in gestione e sviluppo delle risorse umane, ha lavorato anche in varie società sportive. Docente di psicologia della comunicazione e di psicologia sociale. Lavora a stretto contatto con Papa Francesco. Ha scritto molti testi di psicologia ed è autore del best-seller “Vietato Lamentarsi” tradotto in 19 lingue nel mondo con la prefazione del Pontefice.

Il Galà dello Sport si terrà il 9 dicembre al teatro comunale Don Bosco (Via Rua Sant’Antonio, 8) con inizio alle ore 20.30, in cui saranno consegnate per il quattordicesimo anno di fila le Castagne d’Argento al merito sportivo. L’evento è organizzato dalla Sicilpool di Pippo Leone con la collaborazione del Comune di Pedara, con in testa il sindaco Antonio Fallica, del CONI regionale presieduto da Sergio D’Antoni, e provinciale, diretto da Enzo Falzone, con cui si è cementato negli anni un rapporto di costante partnership, e con il sostegno dell’Assessorato regionale Turismo, Sport e Spettacolo, retto dall’assessore Manlio Messina. La serata sarà presentata da Ruggero Sardo (Primamusica) e da Martina Leone. non mancheranno anche i momenti di spettacolo grazie ad Arteballetto diretta da Patrizia Perrone e alla partecipazione della cantante Giada Carcione.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*