Al “Verga” di Catania si presenta domani “Romeo e Giulietta, ovvero la perdita dei padri”, rilettura di Francesca Macrì e Andrea Trapani

Domani, venerdì 13 dicembre, alle ore 11,30 al Teatro Verga, il direttore del Teatro Stabile di Catania Laura Sicignano presenterà al pubblico e alla stampa lo spettacolo “Romeo e Giulietta, ovvero la perdita dei padri”, un progetto speciale che dà voce ai giovani, costruito con una insolita compagnia di attori professionisti e 12 adolescenti catanesi, selezionati dalla Compagnia Biancofango. Gli attori avranno il ruolo dei padri, Montecchi e Capuleti, ma i veri protagonisti saranno appunto i giovani: non solo Romeo e Giulietta, ma tutti i ragazzi che Shakespeare delinea in quello che, ad ogni rilettura, appare come un affresco tra Padri e Figli. Sono stati scritti quattrocento anni fa, ma non ci sembrano lontani dai ragazzi di oggi. Nella rilettura di Francesca Macrì e Andrea Trapani, “Romeo e Giulietta” smette di essere solo una storia d’amore, e diventa quello che più profondamente è: una storia di giovani infelici, una storia di non ascolto, di fallimento trans-generazionale. Alla conferenza stampa interverranno gli artisti e i ragazzi impegnati nell’allestimento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*