“Star Wars”, nel capitolo finale l’Etna protagonista di scene indimenticabili

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana…” è uno degli incipit di maggiore successo della storia del cinema e, se inventare pianeti, personaggi e conflitti è stata una prerogativa della  straordinaria fantasia di George Lucas, che nel lontano 1977 diresse il primo film, visitare i luoghi della saga cinematografica è un’avventura alla portata di tutti.

Uscito mercoledì 18 dicembre, “Star Wars: L’ascesa di Skywalker” metterà il punto (forse) definitivo alla titanica lotta per il predominio della galassia. Per l’occasione, Musement ha stilato l’elenco dei luoghi da vivere in prima persona per ritrovare le atmosfere che hanno reso indelebile questa storia e, perchè no, lasciarsi toccare dalla Forza. Tra questi svetta l’Etna, Italia, dove venne girata l’epica battaglia di Mustafar che contrappone nelle fasi finali di “Star Wars: La vendetta dei Sith” Obi-Wan Kenobi e il suo pupillo Anakin Skywalker, ormai totalmente passato al Lato Oscuro.

Le scene tra fiamme e lava, che portano alla sconfitta del padawan diventato poi il temuto Lord Darth Vader, prendono proprio spunto da un’eruzione sull’Etna: George Lucas spedì lì infatti una troupe per catturare le immagini più spettacolari del vulcano attivo. Per chi cerca il brivido, Musement propone una esperienza in buggy per avventurarsi sulle pendici del cratere, accompagnati da una guida esperta, fino a toccarne i punti panoramici più belli e indimenticabili. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*