Taglie anti “zozzoni” in città, la provocazione del Comitato Romolo Murri

Discarica in città

Visto il proliferare incontrollato delle discariche abusive di grandi e medie dimensioni in tutta la città di Catania e alla luce degli ultimi fatti di cronaca con il sequestro di locali comunali “convertiti” illecitamente in una enorme pattumiera, il comitato Romolo Murri, attraverso il suo presidente Vincenzo Parisi, propone misure drastiche per combattere una piaga che oggi sembra inarrestabile. “I consueti mezzi antidegrado non stanno dando risultati sperati e, d’altro canto, diventa impossibile militarizzare la città o creare un immenso “grande fratello” pieno di telecamere– dichiara il presidente Parisiecco perché in un contesto da “far west” lanciamo la provocazione di mettere taglie per gli zozzoni. Agevolazioni fiscali o premi in denaro per coloro che filmano o fotografano e, successivamente, denunciano alle forze dell’ordine o all’amministrazione comunale, in modo assolutamente riservato, chi scarica tonnellate di materiali, interi salotti o il semplice sacchetto dei rifiuti ai bordi della strada, in mezzo ai parchi e perfino all’interno delle bambinopoli”. Un “wanted” che potrebbe servire da spauracchio ed evitare che Catania resti ancora una potenziale pattumiera a cielo aperto per i soliti furbi. Personaggi che ovviamente danneggiano i cittadini onesti che già devono pagare la Tari più alta d’Italia.

di Michele Minnicino 20314 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*