Girone C di Serie C, il punto della situazione dopo la pausa natalizia

La stagione 2019-2020

Dopo la pausa imposta dalle festività natalizie, il campionato di Serie C edizione 2019-2020 è finalmente ripartito e nella prima gara ufficiale del nuovo anno le sorprese non sono mancate. La capolista Reggina, dopo una serie impressionante di risultati utili consecutivi, è uscita sconfitta dalla difficile trasferta di Cava de’ Tirreni con il pesante risultato di 3-0 e ha iniziato il girone di ritorno nel peggiore dei modi. Per la gioia dei calabresi, tuttavia, anche il Bari ha faticato e non poco sul campo della Viterbese e alla fine è riuscito a portarsi a casa solo un misero punto. La sensazione è che la lotta per la promozione entrerà nel vivo già a partire dalle prossime settimane e che il duello tra Bari e Reggina sia destinato a tenere banco sino al termine della stagione, con Potenza, Ternana e Catania pronte a dire la loro.

Logo Reggina

La Reggina guida la classifica

Sin dalla vigilia di questa stagione, la stragrande maggioranza dei giornalisti e degli addetti ai lavori aveva individuato Reggina, Catanzaro e Ternana quali possibili rivelazioni del campionato. Al termine del girone d’andata, tuttavia, solo la Reggina è riuscita a rendere addirittura al di sopra delle aspettative e a oggi guida la classifica con ben nove lunghezze di vantaggio sul Bari secondo in classifica. I ragazzi di mister Toscano, dopo diverse stagioni che definire complicate sarebbe riduttivo, sono riusciti a chiudere il capitolo che ha visto Foti alla presidenza e a risolvere i problemi economici che da anni ne hanno fortemente condizionato il rendimento. La nuova società ha saputo allestire una rosa molto interessante, composta dal giusto mix di giocatori esperti e di giovani dal futuro brillante. Il punto di forza degli amaranto è sicuramente rappresentato dal reparto offensivo che, grazie ai goal di Denis, Corazza e Reginaldo è apparso come uno dei più solidi e prolifici dell’intera categoria. I tifosi reggini, dopo anni complicati, possono finalmente tornare a sognare e non è un caso che al 13 di gennaio, secondo le scommesse online di Betway, a quota 1,90, la Reggina sia considerata come la favorita assoluta per la promozione diretta in Serie B. Il Bari del presidente De Laurentiis, a ogni modo, non ha alcuna intenzione di alzare bandiera bianca anzitempo e la sensazione è che i calabresi e i pugliesi daranno vita a una battaglia senza esclusione di colpi.

Logo Catania Calcio

Il Catania non ha saputo dar seguito alle aspettative della vigilia

All’inizio delle stagione, tra le possibili favorite per la vittoria del campionato c’era sicuramente il Catania. Gli etnei non hanno tuttavia saputo dar seguito alle aspettative della vigilia e, complice la difficile situazione in cui continuano a versare le casse societarie, la formazione rossazzurra pare destinata a vivere un’altra stagione deludente. Eppure in estate il presidente Pulvirenti era riuscito ad allestire una squadra molto interessante che grazie agli arrivi di Dall’Oglio e Mazzarani dalla Serie B era stata individuata da tutti gli addetti ai lavori come una tra le meglio attrezzate della C. Le cose, tuttavia, non sono andate come preventivato e neanche l’arrivo in panchina di Cristiano Lucarelli è riuscito a dare all’ambiente lo scossone sperato, sia in termini di prestazioni che di risultati. Dopo 20 gare, il Catania si ritrova quindi in settima posizione con soli tre punti di vantaggio sul dodicesimo posto e continua a non entusiasmare i propri tifosi che, dal canto loro, sono anche molto preoccupati per l’eccessiva esposizione debitoria della propria squadra del cuore.

Logo Bari

Il Bari ha ripreso a correre

Se è vero che sin da subito il Girone C di Serie C era apparso come una sorta di B2, è altrettanto vero che già alla vigilia del campionato il Bari era stato individuato come la squadra da battere. Dopo il fallimento di due anni fa e la promozione ottenuta nella passata stagione, la squadra del presidente De Laurentiis è riuscita ad allestire una rosa molto competitiva, composta da diversi giocatori che per la categoria rappresentano un vero e proprio lusso. Grazie anche al fondamentale apporto economico derivante dal contratto di sponsorizzazione tecnica sottoscritto con Kappa, De Laurentiis era dapprima riuscito ad assicurarsi le prestazioni sportive di mister Vivarini, per poi portare alla sua corte giocatori con un recente passato in Serie A, tra cui spiccano i nomi di Antenucci, Sabbione, Frattali e Scavone. Anche per il Bari, tuttavia, le cose non sono andate esattamente come preventivato e dopo un inizio di campionato da incubo, oggi i galletti si vedono costretti a dover recuperare ben 9 lunghezze di svantaggio dal primo posto attualmente occupato dalla Reggina.

Serie C

Sebbene il campionato sia ancora lungo, l’obiettivo promozione diretta non è più così semplice e per raggiungerlo i pugliesi dovranno rendersi protagonisti di un vero e proprio miracolo sportivo. Il girone d’andata è appena terminato e anche in questa prima metà di campionato la Serie C si è confermata uno dei campionati più interessanti e affascinanti di tutto il calcio italiano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*