Potenziare le manutenzioni ed i controlli nel Cimitero, le considerazioni del Comitato Terranostra

Scarsa manutenzione al Cimitero di Catania

Sicurezza, decoro e manutenzioni straordinarie sono tre questioni al centro delle segnalazioni che il Comitato Terranostra puntualmente riceve da parte di coloro che si recano nel Cimitero Monumentale di Catania. Il luogo della memoria che va dotato di tutti i servizi necessari per accogliere migliaia di persone, tra parenti e amici, che vogliono rendere omaggio al caro scomparso. Un lavoro che questa amministrazione comunale ha cominciato da tempo, ma che diventa altrettanto basilare renderlo operativo giorno dopo giorno. Nel corso dell’ultimo sopralluogo il componente del comitato Carmelo Sofia, insieme ad alcuni cittadini, ha riscontrato come alcuni punti del cimitero sono transennati con del nastro di pericolo. Addirittura, nei pressi di un immobile e davanti ad una fermata dell’amt, la scivola per disabili è inaccessibile. Una soluzione questa che, ovviamente, dev’essere assolutamente temporanea con la rampa che va messa in sicurezza il prima possibile per garantire l’accesso all’impianto anche a coloro che si muovono su una sedia a rotelle. Non solo, accanto a questo, occorre potenziare i controlli delle forze dell’ordine e il sistema di sicurezza per preservare il cimitero dai “predatori” che rubano dalle tombe i fiori, i vasi di rame e perfino i marmi o le statue. L’arresto, a settembre dell’anno scorso nei pressi dell’obitorio da parte delle forze dell’ordine, è un segnale che evidenzia come in una vasta area come questa serva un progetto di sicurezza completo e duraturo. Un piano di lavoro da cominciare con l’ausilio di tutti i soggetti interessati. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*