Serie C, il Catania di Cristiano Lucarelli ospite oggi pomeriggio della Viterbese Castrense di Antonio Calabro

Viterbese-Catania

Dopo la vittoria interna con l’Avellino ed i quattro risultati utili consecutivi (tre pareggi e una vittoria), il Catania di Cristiano Lucarelli torna oggi pomeriggio, alle ore 15.00, in campo (arbitro il signor Francesco Meraviglia di Pistoia) ospite della Viterbese Castrense di Antonio Calabro, proveniente da due vittorie ed altrettanti pareggi. Allo stadio Enrico Rocchi scontro diretto in ottica play-off per i rossazzurri che, nonostante le difficoltà, stanno cercando di andare avanti e di costruire una squadra determinata e compatta.  

In casa Viterbese Antonio Calabro potrebbe schierare un 3-4-1-2 con Molinaro sulla trequarti a sostegno di Volpe e di Tounkara. Assente il neo acquisto De Santis. Emergenza totale per il Catania dove Lucarelli dovrà fare a meno degli squalificati Esposito e Silvestri oltre agli infortunati Saporetti, Noce, Welbeck e Curiale. Non convocato Dall’Oglio vicino al Livorno. Nel probabile 4-2-3-1 (ma non è da scartare nemmeno il  3-5-2 con Biagianti in difesa) unico centrale difensivo disponibile è Mbende, al suo fianco possibile l’adattamento di Giovanni Marchese.

I probabili schieramenti:

Viterbese (3-4-1-2): Pini; Baschirotto, Besea (Markic), De Giorgi; Errico, Bensaja, Sibilia, Bianchi (Zanoli); Molinaro; Tounkara, Bunino. In panchina: Maraolo, Vitali, Bianchi, De Santis, Ricci, Antezza, Culina, Urso, Simonelli. All: Calabro.

Catania (4-2-3-1): Furlan; Calapai, Mbende, Marchese, Pinto; Rizzo (Vicente), Biagianti; Biondi, Curcio, Di Molfetta; Barisic. In panchina: Martinez, Pino, Di Grazia, Manneh, Vicente, Salandria, Mazzarani, Sarno, Di Stefano. All: Lucarelli.

Arbitro: Francesco Meraviglia di Pistoia.

di Michele Minnicino 20314 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*