Appello del Comitato Terranostra: sicurezza nei percorsi agatini per i festeggiamenti della Santa Patrona

Percorsi agatini

Sicurezza in primo piano per i festeggiamenti agatini e non potrebbe essere altrimenti. Un contesto già valutato attentamente dalle istituzioni competenti, attraverso tavoli tecnici ed incontri specifici, ma che va affrontato a 360°. Un concetto che deve passare necessariamente dal prendere visione delle condizioni delle strade che caratterizzano il giro interno e quello esterno della tre giorni agatina. Il comitato Terranostra, attraverso il suo componente Carmelo Sofia, lancia l’appello all’amministrazione comunale, che sta già facendo sforzi enormi, per eliminare buche e avvallamenti dalle vie interessate oltre a monitorare i vari ponteggi e cantieri presenti nelle zone limitrofe alla processione. Festeggiamenti che, come ogni anno, attireranno nelle strade centinaia di migliaia di persone e niente dev’essere lasciato al caso. Va eseguito quindi un percorso di controllo e valutazione dello stato del manto stradale in via Plebiscito, via VI Aprile, via Umberto, via Etnea, via Aurora, piazza Borgo, piazza Risolgimento, Piazza Palestro, via Dusmet e in molte altre arterie e piazze di Catania. Il Sindaco Pogliese, sempre attento a questo genere di tematiche, saprà attivare una cabina di regia che monitorizzi le opere da eseguire affinchè tutto si svolga nel migliore dei modi. La cooperazione che si sta attuando con Palazzo degli Elefanti è totale e per questo un plauso va fatto a tutte le forze scese in campo per evitare ogni rischio alla pubblica incolumità. Naturalmente diventa fondamentale la collaborazione dei cittadini per scongiurare il caos ed evitare, come già successo in passato, che qualche balcone di qualche edificio storico possa crollare sotto il peso eccessivo di troppi spettatori assiepati in uno spazio notevolmente ridotto.  

di Michele Minnicino 20314 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*