Coppa Campioni donne – Andata quarti di finale, l’Ekipe Orizzonte vince 13-12 in casa del Sabadell

Le ragazze dell'Ekipe Orizzonte in Spagna

Il primo round dei quarti di finale di Coppa Campioni è andato ieri all’Ekipe Orizzonte, che ha vinto di misura in casa del Sabadell al termine di una partita tiratissima.Le catanesi hanno infatti conquistato il match d’andata per 13-12 contro le catalane, battendo le campionesse d’Europa in carica grazie ad una grande prova di carattere.

La sfida è stata caratterizzata dall’inizio fulmineo delle rossazzurre, che hanno vinto il primo tempo 4-1, segnando pure la prima rete della seconda frazione, poi persa 5-4. Nel parziale successivo si è poi concretizzata la rimonta delle padrone di casa, avanti 4-2 nella terza frazione. Nel quarto tempo però è venuto fuori nuovamente il “cuore Orizzonte” e le catanesi hanno centrato la vittoria grazie al 3-2 dell’ultimo parziale di gioco.

Arianna Garibotti è stata la mattatrice del match con cinque goal (e quattro tiri di rigore perfetti). Giulia Viacava, Rosaria Aiello e Giulia Emmolo sono andate a segno due volte a testa, una rete anche per Joelle Bèkhazi e Claudia Marletta.

Al termine del match, è stato il coach dell’Ekipe Orizzonte ad esaminare la sfida appena disputata, evidenziando soprattutto gli aspetti positivi della prestazione delle giocatrici rossazzurre: “Sapevamo che sarebbe stata una battaglia – ha detto Martina Miceli e così è stato. Mi dispiace perché non siamo riuscite a mantenere la ‘cazzimma’ per tutta la partita. Però mi è piaciuto l’approccio e all’inizio della partita le ragazze sono state veramente brave. Poi, nel secondo ci siamo sgretolate e alla prima difficoltà son venute fuori troppe insicurezze. Voglio comunque vedere le cose positive, perché per come si erano messe le cose non era affatto facile vincere. Invece, malgrado fossimo andate sotto dopo essere state avanti 5-1, siamo riuscite a riprendere la partita, per di più in casa delle nostre avversarie, e questo lo sanno fare solo le grandi squadre. Sicuramente abbiamo giocatrici non al top, ma che hanno saputo sacrificarsi per il bene della squadra. Probabilmente c’è stato pure qualche fischio discutibile, ma ci aspettavamo anche questo e sono davvero contenta per la reazione che c’è stata. Abbiamo sbagliato tante cose, ma molti errori sono stati causati dalle scelte individuali e non di squadra, specialmente in difesa. Però, nel momento più importante, sia in attacco che dietro siamo tornate a fare le cose giuste. Nel quarto tempo in due casi abbiamo fatto bene l’uomo in più, ci sono state almeno un paio di parate determinanti di Giulia Gorlero e sono stati fondamentali i goal di Rosaria Aiello e Giulia Emmolo. Quindi, abbiamo fatto bene nel momento più importante, quando qualunque altra squadra su questo campo si sarebbe sciolta. Noi invece ci siamo ricompattate e voglio focalizzare la mia attenzione soprattutto su questo aspetto, oggi va bene così”.

Il match di ritorno dei quarti di finale di Coppa Campioni tra Ekipe Orizzonte e Sabadell si giocherà sabato 28 marzo a Catania.

di Michele Minnicino 20302 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*