Serie C, il Catania espugna (0-1) con un rigore di Mazzarani il terreno di gioco della Cavese

Cavese-Catania: 0-1

Dopo tre sconfitte consecutive il Catania di Cristiano Lucarelli, con una gara accorta, espugna il “Romeo Menti” battendo 1-0 su rigore la Cavese di Totò Campilongo. Nella squadra rossazzurra mister Lucarelli ha proposto sin dall’inizio Mazzarani in avanti come falso nueve, così come si era detto, spostando Barisic sul versante di destra. C’è da dire che nel primo tempo le due squadre si sono affrontate a viso aperto e la Cavese ha mostrato di saper giocare bene la palla, pur non impensierendo Furlan ed i padroni di casa hanno anche protestato con l’arbitro per la mancata concessione di un rogore che invece il signor Logno ha concesso agli etnei al 42′ per atterramento in area di Biondi e trasformato con freddezza al 44′ da Mazzarani che ha spiazzato Bisogno. Nei primi 45′ si è visto un Catania ordinato, con un Mbende, Curcio, Salandria e Biondi attenti a non lasciare spazio agli avversari che hanno provato con qualche tiro da fuori, mentre gli etnei al 21′, dopo una disattenzione difensiva della Cavese, hanno colpito un palo con Biondi a porta vuota. Poi la rete su rigore di Mazzarani ha chiuso la prima frazione con il vantaggio del Catania.

Nella ripresa da segnalare che la Cavese, nonostante gli innesti di Russotto, Di Roberto, Bulevardi, Badan non è riuscita quasi mai ad impensierire Furlan ed i rossazzurri hanno ben ingabbiato e controllato gli avversari, difendendo il vantaggio e chiudendo la gara, dopo 4′ di recupero, sullo 0-1 e conquistando tre punti che muovono la classifica e fanno morale in vista del ritorno di Coppa Italia di giovedì pomeriggio al “Massimino” con la Ternana (all’andata, ricordiamo, 2-0 a favore degli umbri).

Nella ripresa nel Catania sono subentrati Esposito, Manneh, Biagianti ed il nuovo arrivato Beleck che è stato molto utile ai compagni, muovendosi molto in campo.

di Michele Minnicino 20314 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*