A Gravina di Catania il Parco Padre Pio ufficialmente di proprietà del Comune

Il Parco Padre Pio è ufficialmente di proprietà del Comune di Gravina di Catania, l’amministrazione Giammusso, infatti, grazie alla definizione di un accordo transattivo con i proprietari dell’area mette fine a un contenzioso che dura da quarant’anni, ottenendo la cessione delle aree sulle quali sorge lo spazio pubblico.

«Con la regolarizzazione e il pagamento stabilito nell’accordo che abbiamo proposto – ha commentato il sindaco Massimiliano Giammusso – abbiamo chiuso il contenzioso che ha impegnato il nostro Comune per tanti anni in termini di risorse umane e economiche. Questo risultato fa parte della opera di risanamento e di definizione dei contenziosi che abbiamo posto come priorità sin dal nostro insediamento. La controversia è stata risolta grazie alla puntuale gestione del segretario generale di Comune, la dottoressa Stefania Finocchiaro, del vicesegretario responsabile del 1° Servizio Contenzioso, dott. Massimo Urso e dell’8° Servizio Espropriazioni con il responsabile, geometra Alberto La Spina e il geometra Luigi Piccione».

Il primo cittadino sin dall’inizio ha trattenuto per sé le deleghe relative al Contenzioso: «Si tratta di un settore dell’amministrazione molto delicato – ha continuato Giammusso – poiché gli esiti dei contenziosi possono incidere sugli equilibri finanziari dell’Ente, che come sappiamo sono la precondizione di un’amministrazione virtuosa ed efficiente. La nostra opera di risanamento continua con l’obiettivo di chiudere definitivamente tutte le cause pendenti».

di Michele Minnicino 20314 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*