Denunciata dalla Polizia di Frontiera, all’Aeroporto, una trentenne per possesso di un’arma da taglio e punta

L'arma sequestrata

La Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà una trentenne per porto d’armi od oggetti atti ad offendere.Lo scorso 5 marzo, personale appartenente alla Polizia di Frontiera presso l’aeroporto di Catania, deferiva in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catania, la passeggera poiché, durante i controlli di sicurezza veniva trovata in possesso di un’arma da taglio e punta, con custodia in materiale plastico fabbricata ad arte riproducente una carta di credito nella quale celava una lama di cm. 7, di cui il porto è sempre vietato e non solo a bordo di aeromobili. Tale oggetto era stato occultato all’interno dello zaino, che il passeggero stava portando con se in cabina.

di Michele Minnicino 20314 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*