Sanificazione delle strade nel quartiere Borgo-Sanzio, invito del Comitato Cittadino Vulcania: “Si pensi anche a vie secondarie e vicoli angusti”

Traffico a "Borgo Sanzio"

Le autorità del Comune di Catania hanno deciso di procedere a una sanificazione ambientale delle strade in tutta la città a causa dell’emergenza coronavirus. E’ una giusta misura igienico-sanitaria che anche tante altre città d’Italia stanno adottando per proteggere la salute dei loro cittadini in questo difficile momento.

L’appello del Comitato Cittadino Vulcania è a seguito delle disposizioni prese dall’Amministrazione comunale sulla “Sanificazione ambientale” nei quartieri, in particolare per le strade del Terzo Municipio “Borgo-Sanzio”, chiediamo interventi non solo per le strade principali ma anche per le strade e vicoli più stretti del quartiere in questione.

“Vogliamo segnalare ai responsabili del nostro quartiere, Borgo-Sanzio, – ribadisce Angela Cerri, presidente del Comitato Cittadino Vulcania – che ci sono tanti vicoli e strade più strette in cui le attività di sanificazione devono essere effettuate, dove di solito non si riesce a passare con la spazzatrice. Sarebbe importante che venissero utilizzati anche altri strumenti per sanificare strade e stradine che rischiano di non essere raggiunte dalle operazioni condotte dalle aziende incaricate. Inoltre bisogna comunicare, a titolo prevenzione e sicurezza in tempi adeguati con l’uso dei mezzi di comunicazione, a tutti i cittadini residenti in strade strette e vicoli angusti che potranno avvertire maggiormente il disagio olfattivo, nonché l’eventuale rumore dei mezzi necessari ad assicurare il servizio stesso,  quando inizierà la disinfezione ed il lavaggio delle strade e quindi tenere le finestre e balconi chiusi, e non lasciare indumenti stesi fuori”.

di Michele Minnicino 20314 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*