FIDAS, direttivo nazionale 2020-2024: Enzo Emmanuello, Pasquale Bova e Alfio Mangiagli i siciliani eletti

Per la grande famiglia dei donatori di sangue della FIDAS – la Federazione Italiana delle Associazioni di Donatori di Sangue – che conta oltre 300.000 donatori volontari di 73 associazioni federate sparse in tutto il Paese, compresa la Sicilia con le nove associazioni federate e con sedi legale a Palermo ed operativa a Catania, nel comune di Tremestieri Etneo, dal 30 maggio e per i prossimi quattro anni di mandato sarà operativo il nuovo Consiglio Direttivo nazionale, a seguito del rinnovo delle cariche federali.

Le elezioni, che si sarebbero dovute svolgere nei primissimi giorni di maggio, in occasione del 59° Congresso Nazionale FIDAS, erano state sospese, così come lo stesso Congresso in programma ad Aosta a causa dell’attuale pandemia COVID-19. Sospensione che non poteva esser prolungata oltre, al fine di poter garantire il funzionamento degli Organi di FIDAS Nazionale e così  dare la possibilità di continuare a perseguire le finalità sociali e gli obblighi statutari, assicurando il rispetto dei principi di democrazia e di partecipazione.

Giovanni Musso neo-eletto Presidente FIDAS Nazionale

L’assemblea elettiva FIDAS, che si è riunita in modalità videoconferenza, ha eletto come Presidente Fidas Nazionale Giovanni Musso (FIDAS Imperia) , che subentra al compianto Presidente, Aldo Ozino Caligaris. Musso, avvocato cresciuto nel mondo del volontariato, dal 1995 (quando era un giovane studente Universitario) fa parte di FIDAS Imperia, associazione che con i suoi 10.000 donatori di sangue ed emocomponenti, contribuisce all’autosufficienza provinciale.

Ad affiancare Musso un Consiglio Direttivo nazionale rinnovato composto da Mauro Benedetto (AVAS FIDAS Monregalese), Alessandro Biadene (ADS Michelin Cuneo), Silverio Thomas (ACDS – Carnica), Jacopo Pressato (FIDAS Padova), Roberto Flora (AFDS Udine), Massimiliano Bonifacio (FIDAS Verona), Patrizia Baldessin (ADSP Torino), Ines Seletti (FIDAS Parma), Rosita Orlandi (FPDS FIDAS), Pierfrancesco Cogliandro (FIDAS Paola), Gabriella Di Egidio (FIDAS Teramo) ed Enzo Emmanuello (FIDAS Gela).

Le elezioni hanno permesso di rinnovare anche il Collegio dei Probiviri, per il quale risultano eletti Paolo Ettorre (FIDAS Basilicata), Saverio Marchet (AFDVS – Feltre) e Pasquale Bova (ADVS FIDAS Termini Imerese) e anche l’Organo Monocratico di Controllo nella persona di Mangiagli Alfio (ADVS FIDAS Catania).

Vi ringrazio per la fiducia che mi avete espresso – afferma Giovanni Musso, neoeletto Presidente Nazionale FIDAS, rivolgendosi in videoconferenza all’Assemblea elettiva FIDAS – ringrazio tutti i delegati che oggi hanno dato un senso di unità della FIDAS con la loro presenza.
Il cambiamento dovrebbe avvenire gradualmente e non a seguito di un incidente drammatico. La scomparsa del nostro amato Presidente Nazionale, Aldo Ozino Caligaris, è stata per FIDAS, e per me, un grande dramma. Abbiamo perso un uomo insostituibile che ha segnato la storia della FIDAS e del volontariato in Italia, ma intendiamo fare nostra la sua lezione, con serietà e responsabilità”.

Il Consiglio, riunitosi poi per la prima volta nella giornata del 31 maggio, ha definito gli incarichi statuari dei membri per il quadriennio 2020-2024, e precisamente i tre vicepresidenti: per il nord-ovest Alessandro Biadene, il nord- est Roberto Flora e per il centro sud e isole Rosita Orlandi; segretario organizzativo Pierfrancesco Cogliandro, tesoriere Patrizia Baldessin e segretario amministrativo Gabriella Di Egidio. 

V.C.

di Michele Minnicino 20302 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*