Drink e Cinema, “Optai per il mare” ispirato a “Borotalco”, di Davide Patta, proprietario e bartender di Ruggine a Bologna

Continua il viaggio alla scoperta della creatività nel mondo dei drink capace di travalicare qualsiasi confine geografico, mentale e tematico. Drink ispirati a un amore, a una emozione, ma anche a un oggetto, ai luoghi del cuore e a un film amato.

Abbiamo chiesto ad alcuni dei migliori barman e barlady di individuare un proprio, personale, film del cuore dal quale prendere spunto per realizzare una “bevanda” del tutto originale.

DRINK: OPTAI PER IL MARE
(ispirato al film “
Borotalco“, di Carlo Verdone, 1982)

BARTENDER:

Davide Patta

Davide Patta, proprietario e bartender di Ruggine a Bologna

INGREDIENTI:

70 ml VII Hills Italian Dry Gin
10 ml OSCAR.697 Vermouth Extra Dry
1 barspoon black brine – salamoia di olive Celline
2 dash celery bitter
1 dash olio EVO

Bicchiere: coppa
Garnish: olive (rigorosamente greche!)


PREPARAZIONE:
Mettere a raffreddare una coppa. In un mixing glass, versare tutti gli ingredienti e abbondante ghiaccio. Mescolare con un bar spoon fino al raggiungimento della temperatura e della diluizione desiderate e versare in coppa, servendo, a parte, una ciotola di olive, rigorosamente greche!


ISPIRAZIONE:

Caposaldo della commedia all’italiana, Borotalco ha ispirato questo drink, dai molteplici richiami: in primis la romanità di Carlo Verdone è esaltata dall’uso di VII Hills Italian Dry Gin, ispirato alle tradizioni culturali e culinarie dell‘Antica Roma, con le sue sette erbe e spezie che crescono naturalmente sui Sette Colli su cui sorge la capitale, amalgamate in una miscela versatile e delicata, ricca di storia e tradizioni grazie ai sentori di camomilla romana bilanciati dalla freschezza del sedano. La voglia di incontrare Lucio Dalla da parte della splendida Eleonora Giorgi richiama Bologna, la città in cui vive e lavora il bartender.

Il mare e la scelta di navigarlo di Manuel Fantoni – da un suo dialogo il nome del drink – sono richiamati dalla salinità della salamoia di oliva Cellina presente nella ricetta. Le olive servite a parte, rigorosamente greche (!), vogliono essere un omaggio a Mario Brega – Augusto nella pellicola – oltre che un’imprescindibile presenza in una variante di un Martini Cocktail, come ben ricorda l’uso del vermouth, in questo caso un OSCAR.697 Extra Dry, perfetto per il Martini, realizzato dal vermuttista Stefano Di Dio.

di Michele Minnicino 20302 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*