Catturato dalla Squadra Mobile rumeno destinatario del Mandato di Arresto Europeo (MAE)

Squadra Mobile in azione

Nella mattinata di ieri, personale della Squadra Mobile procedeva alla cattura del cittadino romeno Emil Ciuraru, del 1977, dimorante a Catania, in quanto destinatario del Mandato di Arresto Europeo (MAE), emesso in data 25.8.2020 dalla Ministero della Giustizia Internazionale – Tribunale di Bucarest (Romania), dovendo espiare la pena di anni 4 e mesi 4 di reclusione.

In particolare, al Ciuraru vengono contestati i reati di associazione per delinquere finalizzata alla tratta di esseri umani e traffico illecito di materiale chimico radioattivo. Veniva riscontrato che lo stesso faceva parte di un organizzazione criminale che si occupava di fare arrivare in Italia, Germania e Belgio migranti provenienti da Siria, Iran e Iraq, attraverso la Romania e l’Ungheria.

Nello specifico, nel gennaio 2014 organizzava, unitamente ad altri associati, il trasferimento di 6 migranti illegali, attraverso il confine dell’Ungheria. Il trasferimento dei migranti sarebbe avvento con un mezzo gommato e a reperire sia il mezzo che l’autista ci avrebbe pensato proprio il Ciuraru.

Alcuni mesi dopo, esattamente nel mese di agosto, il Ciuraruveniva tratto in arresto in flagranza di reato, perché trovato in possesso di circa 500 grammi di “mercurio metallico”. Dopo le formalità di rito, il Ciuraru, veniva associato presso la Casa Circondariale –Piazza Lanza, a disposizione della Corte di Appello di Catania.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*