Arriva il grande Master internazionale di fotografia contemporanea “onlife”

Naoki Ishikawa

L’industria dell’immagine e della fotografia ha sperimentato enormi cambiamenti negli ultimi anni, dall’innovazione tecnologica, alla diversificazione dei linguaggi e delle modalità di impiego, all’ampliamento dei mercati di riferimento e dei player globali. Fino all’attuale necessità di trovare nuovi strumenti, sbocchi e proposte per il rilancio di una professione insieme antica e attualissima, post emergenza Coronavirus. Tutto questo ha profondamente cambiato anche le competenze professionali richieste oggi dal settore e aperto nuove opportunità di fare auto-impresa.

In una prospettiva pre e post emergenza sanitaria, si aprono le iscrizioni al Master di Fotografia UPGRADE (gennaio-dicembre 2021) diretto da Filippo Maggia e prodotto dalla Fondazione Oelle-Mediterraneo antico, per lavorare e fare impresa nel mondo della fotografia: tra competenze, tecniche e metodologie chiave, professioni e mercati emergenti.

UPGRADE è un master innovativo annuale (una settimana per mese) che coniuga agili e flessibili moduli e-learning con docenti e contributor tra i più autorevoli nel sistema dell’arte e della cultura, con workshop sul campo in Italia (Sicilia, Umbria e Toscana) insieme ai più grandi fotografi internazionali, con i quali i corsisti avranno la possibilità di sviluppare un proprio progetto artistico lavorandoci “gomito a gomito”.

Provenienti da diversi percorsi nell’ambito della fotografia d’autore, di reportage e artistica, Anastasia Khoroshilova (Russia), Naoki Ishikawa (Giappone), Luzmaria Bedoya (Perù), Sunil Gupta (India), Laura Glusman (Argentina), Aryan Chappell (USA), Taysir Batniji (Palestina), sono i fotografi internazionali selezionati per fornire ai corsisti gli strumenti chiave per la produzione di un lavoro con sbocchi nell’editoria, nella sfera istituzionale (musei, fondazioni) e in quella del mercato dell’arte (gallerie, fiere, aste).

Ideatore e direttore del Master, nonché tutor dei corsisti, è Filippo Maggia (Biella, 1960), tra i più noti e autorevoli curatori per la fotografia, con incarichi presso la Galleria Civica di Modena (1993-2005), la Fondazione Sella di Biella (2002-2006), la Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia (2006-2008); dal 2013 al 2017 è stato Direttore, Head of Projects di Fondazione Fotografia Modena; dal 2019 è Head of Projects dell’Archivio Basilico di Milano. Dal 1998 è curatore per la fotografia e responsabile della collezione fotografica storica della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino. Dai primi anni Novanta ha curato oltre 130 mostre fra personali e collettive. Fra le personali: Gabriele Basilico, Nobuyoshi Araki, Jodi Bieber, Hiroshi Sugimoto, Hrair Sakissian, Ahlam Shibli, Mitra Tabrizian, Zanele Muholi, Daido Moriyama, Kenro Izu, Axel Hütte, Walter Chappell, Edward Weston, Ansel Adams, Yasuzo Nojima, Walter Niedermayr, Shomei Tomatsu, Victor Burgin, Yasumasa Morimura, Thomas Ruff, Tracey Moffatt, Guido Rey, Paul Caponigro, Vittorio Sella, Raghubir Singh, Mimmo Jodice, Philip-Lorca diCorcia, Minor White, Bernard Plossu, Ralph Eugene Meatyard.

“Il Master è di fatto un “tutorial ad personam”, decisamente innovativo: uno dei punti di forza del corso sono gli stage per i corsisti, vere e proprie residenze di una settimana ciascuna; un’occasione unica per confrontarsi sul campo con artisti internazionali,fra loro diversi per approcci, temi e stili. Il percorso formativo che ho progettato mira a sviluppare nell’artista una consapevolezza, a mio avviso oggi più che mai necessaria: diventare imprenditore di sé stesso, nel sempre più complicato e difficile rapporto con il sistema dell’arte. Questo percorso formativo è stato predisposto anche per curatori che intendano specializzarsi in fotografia. Un altro punto di forza del Master è la pubblicazione di un libro con i progetti artistici sviluppati da ogni fotografo internazionale invitato e da ogni corsista durante il Master. Gli allievi pubblicheranno insieme ai loro maestri: un’opportunità straordinaria. Questo volume sarà presentato in diverse e prestigiose sedi in Italia, come a Milano alla Fondazione Sozzani e a Torino presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo”, dichiara Filippo Maggia.

Infine, il Master offre ai corsisti la possibilità di effettuare delle trasferte formative (facoltative) insieme a Filippo Maggia, importanti per introdurli al mercato dell’arte: ad Art Basel (Basilea), senza dubbio la più importante fiera del mercato internazionale dell’arte, e a Paris Photo, la più prestigiosa fiera specializzata in fotografia.

INFO

Website:https://www.edufondazioneoelle.com/corsi/upgrade/

Quando: 25 gennaio – 5 dicembre 2021 (una settimana al mese)

Periodo iscrizioni: 25 settembre-15 dicembre 2020

Lingua: italiano/inglese

Frequenza: in modalità online e con workshop/stage in presenza (tre stage di una settimana ciascuno in Sicilia, Umbria e Toscana)

Posti disponibili: 20

Selezione su candidatura https://www.edufondazioneoelle.com/corsi/upgrade/

di Michele Minnicino 20302 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*