Positiva al Covid-19 ma insofferente all’isolamento domiciliare, agenti della Polizia individuano e denunciano operatrice sanitaria

Polizia in azione

Nell’ambito dei servizi predisposti alla verifica del rispetto delle misure antiCovid, gli uomini della Polizia di Stato di Catania hanno scoperto e sanzionato una donna, nonostante fosse stata sottoposta a isolamento fiduciario obbligatorio presso la propria abitazione, è stata sorpresa fuori di casa, dalla quale era uscita per recarsi a un supermercato. A rendere ancor più pesante la condotta della donna è il fatto che si tratta di un’operatrice sanitaria operante nel settore privato.

I poliziotti, predisposti a un servizio specificatamente finalizzato al monitoraggio dei movimenti delle persone che – risultate positive ai tamponi per la Covid-19 – vengono inserite negli elenchi predisposti dall’Azienda Sanitaria Provinciale etnea, hanno incrociato la vettura della 52enne in località Santa Tecla (frazione di Acireale) e l’hanno bloccata.

Immediatamente scortata, con tutte le precauzioni del caso, presso la sua abitazione dove ha ripreso l’isolamento domiciliare, la stessa è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per la violazione dell’art. 260 del Testo Unico delle Leggi Sanitarie, R.D. n. 1265 del 27.7.1934, modificato dal D.L. 25 marzo 2020 n. 19.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*