Come proteggere le nostre difese immunitarie per affrontare l’autunno

L’attenzione alla salute ha acquisito in questo anno in particolare un’importanza unica. L’inizio dell’autunno, soprattutto in un 2020 noto per una delle più grandi emergenze sanitarie degli ultimi anni, rappresenta un momento critico dal punto di vista psico-fisico sia per gli adulti che per i più piccoli. Prevenire i malanni invernali e trovare i giusti alleati per assicurarci la giusta carica di energia è fondamentale.

Spesso con il cambio di stagione e il ritorno in comunità, tra scuola e lavoro, è opportuno seguire consigli nutrizionali e adottare qualche accorgimento mirato a supportare le difese immunitarie nella lotta a virus e batteri” commenta la prof. Michela Barichella, Dietologoe Presidente Brain and Malnutrition in Chronic Diseases Association.

Tra le misure da adottare per proteggere il nostro sistema immunitario, cinque semplici consigli pratici possono farci partire con il piede giusto:

  1. Attenzione al riposo: per tutti noi il benessere inizia dal pieno di energie. Con la ripresa della scuola poi soprattutto i bambini hanno esigenze di maggiore riposo, dovrebbero dormire almeno 10 ore per notte. Per gli adulti, sono invece sufficienti circa 7-8 ore.
  2. Attenzione alle temperature: evitare di esporsi ai colpi d’aria e agli sbalzi di temperatura e avere l’accortezza di vestirsi usando un abbigliamento adatto ci aiuta a non stressare l’equilibrio termico del nostro organismo.
  • Mantenere buone abitudini alimentari.

“Per aiutare a rafforzare le difese immunitarie occorre partire da una sana alimentazione; – aggiunge la prof. Barichella – a tavola non devono mai mancare le vitamine e i minerali contenuti nella frutta e nella verdura di stagione. Agrumi e kiwi sono ricchi di vitamina C e antiossidanti, zucca, carote e cavolfiori sono ottimi dispensatori di betacarotene contro le infezioni”.

  • Mantenere un’ottima idratazione: anche l’acqua è fondamentale accanto a una dieta equilibrata, con particolare attenzione ai bambini, meno abituati a bere in modo regolare.
  • Zinco e vitamina C aiutano ad affrontare le giornate a scuola o al lavoro con più forza ed energia. Anche la vitamina D è da sempre ottima alleata per l’inverno. Accanto a una corretta nutrizione, l’integrazione può supportarci nella nostra quotidianità: occorre sempre scegliere l’integratore più adatto alle proprie esigenze e al proprio stile di vita, grazie ai consigli di medico o del farmacista di fiducia.

Gli integratori alimentari della linea Supradyn di Bayer sono supplementi pensati per integrare la dieta, con l’obiettivo di mantenenere il benessere dell’organismo in tutti i momenti dell’anno. Con Supradyn Difese, disponibile in versione Adulto e Junior, tutta la famiglia ha a disposizione un ulteriore strumento per supportare il sistema immunitario.

Con Zinco, Vitamina D e Vitamina C – e privo di glutine – Supradyn Difese può essere utilizzato in tutte le occasioni in cui il nostro organismo è maggiormente esposto all‘attacco di agenti esterni. Disponibile sia in compresse effervescenti che in caramelle gommose per la versione Junior.  

Bayer

Bayer è un’azienda globale con competenze chiave nei settori della Salute e della Nutrizione. I prodotti e i servizi sono concepiti per migliorare la qualità della vita delle persone e cercare di rispondere alle sfide di una popolazione crescente e che vive più a lungo. Allo stesso tempo, il Gruppo punta a creare valore attraverso innovazione, crescita e un’elevata redditività. Bayer fonda la propria attività su principi di sviluppo sostenibile e di responsabilità etica e sociale. Nel 2019, il Gruppo ha impiegato 104.000 collaboratori e registrato un fatturato di 43,5 miliardi di Euro. Le spese in conto capitale ammontano a 2,9 miliardi di Euro e gli investimenti in Ricerca & Sviluppo a 5,3 miliardi di Euro. Maggiori informazioni sul sito Bayer.it.

di Michele Minnicino 20302 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*