Rispetta norme Anticovid e chiude ingresso del centro scommesse ma apre il retro per spacciare droga, scoperto ed arrestato dai “Falchi” della Squadra Mobile

Pattuglia Sezione Falchi della Squadra Mobile

La Polizia di Stato ha arrestato Michel Mirko Lazzara classe 1994 per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Nella mattinata di ieri i “Falchi” della Squadra Mobile hanno notato un insolito viavai di persone all’interno di una sala scommesse del quartiere San Cristoforo. L’esercizio commerciale, apparentemente chiuso per le disposizioni in materia di prevenzione alla diffusione del COVID, era stato adibito a vera e propria centrale per lo spaccio.

Gli operatori di Polizia, sono riusciti con uno stratagemma a fare ingresso dal retro del locale ed hanno sorpreso all’interno il Lazzara che immediatamente è apparso nervosissimo. L’ulteriore arrivo della Squadra Cinofili dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha infatti permesso di rinvenire 180 dosi di marijuana occultate in diversi punti del locale per un peso di circa 150 grammi. Allo stesso tempo all’interno di un vano adibito a bagno sono stati rinvenuti un bilancino di precisione e la somma di circa 2800 euro in contanti tutti suddivisi in banconote di piccolo taglio.

L’uomo, già coinvolto nell’Operazione “Piazza Pulita” che ha sgominato la piazza di spaccio del “Tondicello della Playa”, è stato tratto in arresto e su disposizione del Pubblico Ministero di turno trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura di Catania in attesa del giudizio per direttissima.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*