L’8 gennaio giornata della donazione del sangue e raccolta alimentare

Non sarà il 6 gennaio l’annuale festa del dono organizzata dalla segreteria del SAP di Catania, il Sindacato Autonomo di Polizia che dava appuntamento ai suoi aderenti e simpatizzanti delle forze di polizia e relative famiglie ad una festa per bambini, con la visione di un film cartoon e la distribuzione di calze, con dolci e cioccolatini da parte di giovanissime  improvvisate “befane”.

Ma non era la festa solo un’occasione d’incontro, era quella una festa della solidarietà con l’ormai tradizionale donazione di sangue per i pazienti in cura presso il centro di talassemia dell’ospedale Garibaldi e più recentemente anche una raccolta di pacchi-dono alimentari per le famiglie in difficoltà. Ma l‘appuntamento di solidarietà si farà comunque, non il 6 ma venerdì 8 gennaio.

Lo leggiamo sul post Facebook che il segretario del Sap provinciale, Antonio Basile, ha pubblicato comunicando luogo e orari della giornata di raccolta di sangue organizzata, come sempre, con l‘Advs Fidas provinciale di Catania (con sede a Tremestieri Etneo) con l’autoemoteca che sosterà, per la prima volta, in via Mons. Ventimiglia, al n. 31, dov’è la segreteria del sindacato.

Nello stesso post viene annunciato che avrà luogo la raccolta alimentare di prodotti a lunga conservazione che saranno devoluti alla Parrocchia di Santi Cosma e Damiano di Catania che provvederà alla successiva distribuzione alle famiglie più bisognose di quella comunità.

Condividendo sulla propria pagina Facebook il comunicato del Sap, l’Advs Fidas nelle ore dedicate alla raccolta sangue – dalle ore 8.00 alle ore 11:30 – invita quanti volessero diventare donatori di sangue a fare gli esami di idoneità e il prelievo del “sierologico” ai guariti da Covid-19 (con tampone molecolare negativo) desiderosi di donatore il plasma (iperimmune!) per i malati di Covid: una bella occasione, quella offerta dall’iniziativa del Sap, di dare un’ulteriore possibilità ai catanesi di condivisione e di dono, nel segno della solidarietà.
V.C.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*