L’associazione siciliana Ristoworld Italy nomina Gregori Nalon Ambasciatore della Cucina

Dopo un 2020 fuori dal comune e dai risvolti inaspettati, quali saranno le nuove tendenze del 2021 nel mondo della ristorazione, uno tra i settori più colpiti dalla pandemia di Covid-19?

Ce ne ha parlato Marcello Proietto di Silvestro, presidente di Ristoworld Italy in occasione del conferimento del Blasone di Ambasciatore per la Difesa e Valorizzazione del Made in Italy nel Mondo, al pluripremiato chef cooking strategist Gregori Nalon, che ha ricevuto così l’onorificenza più alta della giovane associazione di ristorazione e turismo.

Ecco la motivazione: «Gregori Nalon rappresenta, con il suo bagaglio professionale e l’alto spessore umano, un esempio e modello da seguire.

Ripercorrere le tappe della sua strepitosa e pluripremiata carriera costituisce un ottimo viatico per gli studenti e le giovani generazioni che si affacciano alla Professione.

Presente in Ristoworld Italy sin dalla sua costituzione, Gregori Nalon ha sempre contribuito al rafforzamento del brand Made in Italy nella consapevolezza che il settore agroalimentare e, perciò, ristorativo rappresenta la corazzata economica del nostro Paese.

A Gregori Nalon gli Auguri e i Complimenti di tutto il Consiglio Direttivo e dell’Associazione Ristoworld Italy, con la promessa di rivederci presto di presenza e rinnovare il sentimento di stima umana e professionale che indissolubilmente ci lega!».

Marcello Proietto di Silvestro

Tornando alla chiusura della ristorazione nel 2020 con circa 200 giorni di inattività ha inferto un colpo durissimo al comparto che, per anni sicuramente, si trascinerà con effetti economicamente devastanti. Adesso l’imperativo non è tanto “riaprire” ma “come” riaprire: nulla sarà più come prima è stato detto. Lo ribadiamo e aggiungiamo  – spiega Proietto di Silvestro –,che nei primi due mesi quindi gennaio e febbraio sarà necessario una ulteriore full immersion per capire e prevenire atteggiamenti che andranno evitati per il prosieguo dell’anno.

Il 2021 sarà un anno straordinariamente intenso e pieno di opportunità: sta a noi saperle cogliere, preparandoci e preparando il nostro personale con una adeguata formazione da aggiungersi a quanto abbiamo già fatto nel corso dell’anno ormai alle spalle. Alla Ristorazione e ai pubblici esercizi bisogna guardare con fiducia e gratitudine: un comparto che si era preparato a resistere con notevoli sforzi economici e che poi è stato travolto dall’ondata di provvedimenti restrittivi a garanzia della salute pubblica. L’augurio è che si possano raccogliere in questo 2021 i frutti della sofferta semina precedente senza abbassare la guardia ma senza vittimismi“– conclude Proietto di Silvestro.

www.ristoworlditaly.it

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*