Arrestato dalla Polizia a Librino per detenzione e spaccio di stupefacenti, sequestrata pistola nel quartiere San Cristoforo

La pistola sequestrata

Nel pomeriggio di ieri, agenti delle Volanti hanno arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti M.V.A., catanese classe 1984, pluripregiudicato per analoghi reati. A seguito di un controllo nel sottotetto di uno stabile del quartiere Librino, dove gli operatori avevano notato un via vai sospetto di persone e dove già in passato erano stati bloccati ed arrestati altri pusher, l’uomo veniva trovato in possesso di un involucro contenente grammi 5 di cocaina e di tre dosi di marijuana del peso di grammi 3, nonché di un bilancino di precisione, di materiale per il confezionamento e della somma di 70 euro ritenuta provento dell’attività illecita. Tutta la droga e il materiale per il suo dosaggio veniva sequestrato; identificato e segnalato in Prefettura anche un acquirente.

Nel corso della notte, agenti delle Volanti procedevano al controllo di un uomo sospetto nel quartiere San Cristoforo. Il soggetto, residente nella zona di Corso Indipendenza, non sapeva fornire agli operatori di Polizia alcuna valida giustificazione circa la sua presenza in quel luogo e a quell’ora, peraltro in vigenza del “coprifuoco” previsto dalle norme antiCovid. Pertanto, veniva sottoposto a perquisizione personale che dava esito positivo. Infatti, veniva trovato in possesso di una pistola a salve, in tutto identica a un’arma vera, modificata in quanto priva di tappo rosso.

Per tale ragione l’uomo veniva deferito all’Autorità giudiziaria per il relativo reato, previsto dall’art. 5 legge 110/1975 e sanzionato amministrativamente per la violazione della norma anti-pandemia. La pistola veniva sottoposta a sequestro.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*