Confermate le giornate di donazione “agatine” del 17 gennaio e 12 febbraio

Un momento della giornata del 12 febbraio dello scorso anno in piazza Università

L’annuale raccolta di sangue in onore di S. Agata si farà domenica 17 gennaio, in piazza Università, dalle ore 8:00 alle ore 12:00.

L’appuntamento di fede e di solidarietà per la città di Catania non può mancare, nonostante le limitazioni dovute alla pandemia virale in atto e alle decisioni di sospendere le celebrazioni legate alla festa giustamente prese dall’Arcidiocesi e dal Comune. La donazione di sangue rientra infatti tra i LEA, cioè tra i livelli sanitari essenziali di assistenza, e permette anche di recarsi nei luoghi di raccolta programmati e negli orari concordati alla prenotazione.

A farsi carico  della giornata di donazione, quest’anno, è l’ADVS FIDAS catanese che con la propria autoemoteca accoglierà, nel rispetto delle regole previste di distanziamento e di igienizzazione delle mani e del controllo della temperatura corporea, i donatori periodici “fedeli” alla giornata di raccolta e quanti vorranno diventare nuovi donatori.

Per info e prenotazioni è necessario contattare il cell. 338 9536097.

Va precisato che domenica 17 gennaio non sarà la tradizionale “giornata cittadina della donazione” in onore di S. Agata che l’anno scorso ha celebrato la sua 24esima edizione e che, nata nel 1997 su iniziativa della Fratres provinciale di Catania e delle associazioni agatine ha coinvolto anche le altre associazioni di volontariato del sangue – Cri, Avis, San Marco – ultimamente è stata allargata, su precise indicazioni dell’Arcidiocesi, anche alle altre associazioni di volontariato nel campo della solidarietà.

I donatori dell’ADVS FIDAS sanno già che nel calendario 2021 delle giornate di raccolta erano stati programmati i due appuntamenti in onore di S. Agata, quello cosiddetto “cittadino”, nella giornata del 17 gennaio (che negli anni si è svolto in piazza Duomo) e quello dell’ottava, sempre di mattina il 12 febbraio e quello di mezzo agosto, nel pomeriggio del 17.

Le giornate di donazione “agatine” di domenica 17 gennaio e del 12 febbraio, dunque, si svolgeranno, dopo le necessarie autorizzazioni comunali per l’occupazione di suolo pubblico, in piazza Università (lato ovest).

Ringraziando per la concessione autorizzativa per la fattibilità dell’iniziativa solidale, che fa onore alla città e ai suoi devoti, il sindaco Salvo Pogliese, il capo dell’ufficio di gabinetto Giuseppe Ferraro e l’assessore Giuseppe Arcidiacono, il presidente dell’Advs Fidas Salvatore Caruso si è dichiarato fiducioso che anche quest’anno i cittadini sapranno testimoniare, con il dono del proprio sangue, l’amore per la Santa concittadina Agata che ha dato la sua vita, con il suo stesso sangue e fino alla morte, per far valere la bellezza della libertà, contro ogni forma di sopruso ed ingiustizia; e che il prossimo anno, liberi dalla pandemia, “possiamo riprendere le tradizionali buone abitudini della donazione del sangue, insieme, nella condivisa fraternità umana e di fede in S. Agata che tutti ci accomuna”.

Vincenzo Caruso

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*