A Scordia attivo da oggi il nuovo Poliambulatorio distrettuale

È operativo da oggi a Scordia il nuovo Poliambulatorio distrettuale nei locali dell’ex asilo nido comunale, di Via Luigi Capuana n. 32, e già si lavora al suo potenziamento.

Questa mattina, presso i locali della Direzione Generale dell’Asp di Catania, il manager dell’Azienda sanitaria, Maurizio Lanza ha incontrato il sindaco di Scordia, Francesco Barchitta, per rinnovare la sinergia fra le due istituzioni e progettare l’incremento dei servizi.

Presenti il direttore sanitario e il direttore amministrativo dell’Asp di Catania, dr. Antonino Rapisarda e dott. Giuseppe Di Bella, e il commissario per l’emergenza Covid, dr. Pino Liberti. 

I locali del Poliambulatorio (per una superficie di oltre 330 mq), concessi dal Comune all’Azienda sanitaria in comodato d’uso gratuito, ospitano: l’ambulatorio di vaccinazione dell’UO di Igiene Pubblica di Palagonia, il Presidio di Continuità assistenziale (Guardia medica), e gli ambulatori specialistici del Distretto sanitario di Palagonia.

Da subito attivi gli ambulatori di reumatologia e endocrinologia, ai quali si aggiungeranno l’ambulatorio di gastroenterologia e, successivamente, l’ambulatorio di ortopedia.

Allo studio anche la possibilità che il Comune conceda in comodato d’uso gratuito l’intero plesso.

«Ringrazio il sindaco Francesco Barchitta per la grande sinergia espressa e per essersi fatto lungimirante interprete dei bisogni dei cittadini – afferma il manager dell’Asp di Catania, dr. Maurizio Lanza -. Potenziamo la rete dei servizi territoriali, mettendo a disposizione dei cittadini una struttura rinnovata, dalle grandi potenzialità, in grado di garantire la piena accessibilità e fruibilità dei servizi, e rispondere alle attese di salute dei cittadini».

Nel corso dell’incontro è stato tracciato anche un bilancio dell’attività relativa alla campagna di screening per il Covid-19 realizzata nel Comune.

«Oggi parliamo non solo di un risultato raggiunto, ma di una prospettiva di salute che si apre per i cittadini – ha detto il sindaco Barchitta -. Voglio esprimere il mio apprezzamento e il mio ringraziamento al dott. Maurizio Lanza, alla Direzione dell’Asp di Catania, ai dirigenti per l’attenzione e la sensibilità espresse. Conseguiamo un obiettivo importante per la comunità, atteso da molto tempo. Voglio, altresì, ringraziare il dr. Pino Liberti che ci ha permesso di realizzare a più riprese numerosi interventi di screening per Covid-19 rivolti alla popolazione, consentendoci di monitorare l’andamento pandemico e di attuare le necessarie misure di prevenzione».

Tutti i locali del nuovo Poliambulatorio sono stati sottoposti ad interventi di manutenzione edile in modo da adeguarli alle previsioni strutturali e igieniche disposte per i Servizi sanitari. Sono state abbattute le barriere architettoniche e migliorati gli standard di accoglienza.

La progettazione dei lavori è stata curata dall’UOC Ufficio Tecnico, diretto dall’ing. Francesco Alparone (RUP, geom. Mario Favara).

La parte logistico-organizzativa e la programmazione dei servizi è stata coordinata dalla Direzione sanitaria aziendale, guidata dal dr. Antonino Rapisarda, e implementata, ciascuno per propria competenza, dal direttore del Distretto sanitario di Palagonia, dr.ssa Angela Fiumara; dal direttore del Dipartimento di Prevenzione, ing. Antonio Leonardi; e dal responsabile dell’UOSD Igiene Pubblica di Palagonia, dr. Vincenzo Commendatore.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*