Alla Caserma “Crisafulli Zuccarello” di Messina l’esercitazione “Deep Hook” con il sistema Virtual Battle Space (VBS

Le Unità di Manovra si addestrano con il simulatore Virtual Battle Space (VBS)

Si è conclusa alla Caserma “Crisafulli Zuccarello” di Messina, sede del 5° reggimento fanteria “Aosta”, l’esercitazione “Deep Hook” condotta con il sistema Virtual Battle Space (VBS), finalizzata all’addestramento del singolo Soldato e delle minori unità nell’applicazione dei principi dottrinali di impiego in scenari operativi simulati.

L’attività addestrativa ha permesso sia di verificare il livello di preparazione del personale nella pianificazione delle attività di movimento per il contatto e di quella difensiva del frenaggio, sia di addestrarsi alle procedure tecnico-tattiche proprie della successiva fase di condotta.

L’evento esercitativo ha visto impegnati un posto comando alternato del 5° reggimento fanteria “Aosta”, il comando della compagnia supporto alla manovra e il plotone esploratori.

ll simulatore Virtual-Battle-Space-VBS-1

Sfruttando le potenzialità del sistema VBS, è stato altresì possibile simulare lo schieramento, in concorso all’unità esercitata, di altri assetti del complesso pluriarma, quali la componente deputata al supporto di fuoco, con il plotone mortai da 81 mm, e quella degli assetti genio, con compiti di contro-mobilità.

L’impiego dei sistemi di simulazione “virtual” rappresenta una grande opportunità per addestrare le unità dell’Esercito all’impiego in ambienti operativi altamente realistici, caratterizzati dal confronto con le forze contrapposte in condizioni di sicurezza difficilmente perseguibili nelle attività reali. Inoltre, grazie alle tecnologie informatiche disponibili, tutte le Unità di manovra della Brigata “Aosta” hanno potuto collegarsi su piattaforma web, assistendo all’esercitazione “Deep Hook” e traendone in tempo reale criticità e lezioni apprese.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*