All’Help Center della Caritas un’opera di urban art dell’Accademia di Belle Arti

Cominceranno giovedì 4 marzo alle ore 10, i lavori per la realizzazione di un’opera di urban art dedicata alla fratellanza umana sulla parete posta all’esterno dell’ingresso dell’Help Center della Stazione Centrale di Catania di piazza Giovanni XXIII, accanto alla stazione ferroviaria. L’iniziativa sarà curata dall’Accademia di Belle Arti di Catania che si avvarrà del talento e
delle competenze dei propri studenti per un lavoro destinato ad accogliere e ispirare al bene i fratelli assistiti e i volontari nella quotidiana esperienza del servizio in Caritas. Saranno presenti, tra gli altri, il direttore della Caritas Diocesana di Catania, don Piero Galvano, la presidente dell’Accademia, professoressa Lina Scalisi, e la docente che seguirà il progetto, la professoressa Daniela Costa.

Nel corso della mattinata verrà mostrato il bozzetto preparatorio
dell’illustrazione in vista della sua riproduzione sulla parete
dell’Help Center. L’autrice è la studentessa Maria Santoro che aveva
presentato, come altri suoi colleghi, l’ipotesi progettuale a un gruppo
di lavoro composto da esponenti dell’Accademia e della direzione della
Caritas Diocesana. La sua proposta è risultata la più idonea al tema
proposto dall’organismo diocesano – la fratellanza umana – mentre gli
altri validi progetti verranno comunque resi pubblici e condivisi nelle
prossime settimane sui canali social dell’organismo diocesano.

L’Accademia si farà carico della strumentazione e dei materiali
necessari, tra cui l’idropittura acrilica ignifuga e impermeabile con
cui verrà realizzata l’opera. I nove studenti coinvolti nel progetto,
per la maggior parte del corso di grafica e illustrazione, si
alterneranno in due turni quotidiani per un paio di settimane. A seguire
i lavori anche tre studenti del corso di fotografia dell’Accademia, che
realizzeranno un video sullo sviluppo dei lavori e un reportage
fotografico. Saranno garantite tutte le misure anti contagio previste
dall’autorità pubblica.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*