Serie A2, la Copral Muri Antichi pareggia 9-9 con l’Acquachiara Napoli

Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? Questo è il dilemma. Alla vigilia si aspettavano delle conferme in casa Copral, che arrivava all’appuntamento forte delle tre vittorie di fila (due delle quali in trasferta consecutive) e consapevole che con un successo avrebbe consolidato maggiormente il secondo posto.

L’Acquachiara però è stato avversario ostico e ha costretto i Muri Antichi ad un pareggio acciuffato solo nelle battute finali di match. Un merito va dato ai ragazzi di Scorza, bravi a recuperare dal -3 e a sopperire in tutti i modi alla condizione fisica non perfetta del portiere Ruggieri, che in settimana ha accusato un problema ad un dito. Qualche lacuna difensiva, soprattutto in avvio, ha condizionato la gara in negativo per la Copral, costretta per tutto l’arco del match ad inseguire.

Pronti via infatti ed è 2-0 per i partenopei, Muscuso accorcia ma Tozzi con una palombella e Aiello portano Acquachiara sul 4-1. In avvio di secondo parziale la Copral mette dentro la palla del 2-4 in superiorità con Schilirò, Lanfranco suona la carica per i suoi, ma Muscuso e Zovko a 30” dal termine portano i Muri sul -2. Il 4-7 non viene trattenuto da Ruggieri ma Muri non molla e agguanta il -1 con Muscuso a 14” dalla fine del terzo parziale. Lanfranco da una parte e Schilirò dall’altra senza paura dalla distanza trovano gloria. Sul -2 l’esperienza dei Muri viene premiata e anche la concretezza con l’uomo in più grazie a Tringali e a Zovko che a 25” dalla fine della gara mette dentro il pallone del definitivo 9 pari.

“Per come è andata la partita vedo il bicchiere mezzo pieno – ammette Scorza – all’inizio della gara abbiamo pagato un brutto approccio difensivo, poi con l’uomo in meno abbiamo difeso bene e siamo riusciti a recuperare terreno. Il pareggio premia gli sforzi, i ragazzi ci hanno creduto e hanno dato tutto con il nostro Ruggieri che si è sacrificato al massimo. Adesso pensiamo alla prossima, intanto confermiamo il secondo posto”.

“Per quello che erano le aspettative ci aspettavamo di più – dichiara Spinnicchia – ma sapevamo di avere il problema dell’infortunio di Ruggieri. Nella prima parte di gara c’è stato molto timore e inoltre lamentiamo il fatto che alcuni dai nostri giocatori più rappresentativi non sono in perfetta forma. Lo spirito della squadra però mi è piaciuto molto, i ragazzi ci hanno creduto ed è da qui che dobbiamo ripartire”.

COPRAL MURI ANTICHI-ACQUACHIARA ATI 2000 9-9

COPRAL MURI ANTICHI: P. Ruggieri, A. Schilirò 2, S. Longo, D. Zovko 2, G. Polifemo, M. Marangolo, S. Camilleri, A. Tringali 1, I. Castagna, V. Belfiore, L. Muscuso 3, F. Basile 1, P. Lazzara. All. Scorza.

ACQUACHIARA ATI 2000: M. Rossa, A. Pellerano, P. Musacchio, K. Araki, I. Occhiello, E. Aiello 1, M. Rocchino, M. Aiello 1, M. Lanfranco 4, V. Tozzi 1, S. Mauro 1, L. Briganti 1, C. Alvino. All. Occhiello.

Arbitri: Boccia e Nicolai.

Note: Parziali. 1-4, 3-2, 2-1, 3-2. Usciti per limite di falli Musacchio (A) e Mauro (A) nel quarto tempo. Ammoniti i tecnici Occhiello (A) e Scorza (M) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Copral Muri Antichi 5/12 e Acquachiara Ati 2000 1/8.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*