Unict, due nuove aule studio alla Cittadella universitaria, i lavori di costruzione termineranno nel 2022

Pianta generale

Dal 2022 gli studenti dell’Università di Catania avranno a disposizione, alla Cittadella universitaria, una nuova struttura con due aule studio che potranno ospitare 149 studenti. Il progetto prevede la realizzazione di due edifici totalmente separati, ma poco distanti tra loro, aventi forme e dimensioni completamente diverse: a est un’aula tonda di 174 mq con 92 posti a sedere suddivisi su due piani (62 al piano terra, 30 al piano soppalcato) e a ovest un’aula quadrata con 57 posti a sedere e una dimensione di 91 mq (ma è predisposta una copertura giardino eventualmente fruibile). Le aule saranno entrambe dotate di servizi igienici e la tonda avrà anche un vano “cucina” destinato al riscaldamento di cibo precotto.
Il sistema strutturale delle due aule prevede l’uso di materiali eterogenei come il calcestruzzo armato, l’acciaio e le travi lamellari. Molti di essi saranno impiegati in linea curva (aula tonda) o a sbalzo (aula quadrata). I costi previsti per la realizzazione dell’opera si aggirano intorno ai 570 mila euro tra costruzione, spese tecniche e per la messa in sicurezza. La consegna, salvo imprevisti, è attesa per maggio 2022.

Aula Est

“L’Ateneo pone la massima attenzione alle necessità dei nostri studenti e delle nostre studentesse – ha commentato il rettore Francesco Priolo. Le due aule studio attualmente in costruzione sono una ulteriore prova di questo. L’edilizia universitaria rappresenta per noi un settore cruciale per permettere ai nostri studenti di “vivere” ogni giorno l’Ateneo: vogliamo dare loro spazi sempre più nuovi, funzionali e moderni, migliorando quelli esistenti e realizzandone altri”.  
 “La metodologia progettuale – ha spiegato l’architetto Daniele Leonardi, coordinatore e progettista dell’opera – è stata tale da elaborare, all’unisono, le componenti architettonica, strutturale e impiantistica, conseguendo un risultato finale fortemente integrato (a differenza di altri progetti nessuno di questi componenti ha “comandato” sugli altri)”.
Il progetto (come anche la direzione dei lavori) è stato redatto interamente, all’interno dell’ufficio tecnico dell’Area della Progettazione Sviluppo Edilizio e Manutenzione dell’Ateneo dall’arch. Leonardi, con la collaborazione dell’ing. Antonio Nigro (coordinatore strutture), dell’ing. Giuseppe Blanco, dell’ing. Giuseppe Castrogiovanni e del progettista Alessandro Molino. Il coordinatore della Sicurezza è l’ing. Salvatore Pulvirenti e il responsabile unico del procedimento è l’ing. Umberto Grimaldi.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*