Aggressione in via Vincenzo Giuffrida, automobilista colpito al volto da lavavetri, le parole del presidente III Municipio Ferrara

Lavavetri in via Vincenzo Giuffrida

Un intero quartiere sotto shock per una notizia che ha sconvolto tutti. L’aggressione al semaforo di via Vincenzo Giuffrida oggi pomeriggio, qualora fosse confermato, vedrebbe un automobilista colpito al volto per essersi rifiutato di subire la pulizia del vetro della propria vettura da parte di uno dei tanti lavavetri presenti in zona. Un “esercito” che puntualmente entra in azione, qualche volta anche in modo piuttosto insistente, per pulire il parabrezza del malcapitato in cambio pochi spiccioli. “In tutti questi anni i vari controlli delle forze dell’ordine– afferma il presidente del III municipio Paolo Ferraranon hanno portato a nessun tipo di risultato duraturo. Oggi c’è stata questa aggressione che, qualora fosse confermata, rappresenterebbe un segnale allarmante che va tenuta in debita considerazione da parte delle forze dell’ordine e delle istituzioni tutte. Allo stesso modo siamo consapevoli che non si può militarizzare l’intera zona visto che, quando divise e pattuglie non ci sono più a presidiare l’area, questi poveri disgraziati ricompaiono negli incroci tra via GIuffrida e viale Sanzio in numero ancor più massiccio rispetto a prima. Non dimentichiamoci che qui a febbraio di tre anni fa centinaia di automobilisti assistettero, loro malgrado, ad una rissa tra lavavetri che si contendevano la zona. Oggi l’aggressione. E domani?”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*