Come investire in criptovalute e quali sono le più redditizie nel 2021

Il 2021 è l’anno della ripresa, sebbene permangano incertezze. Per questo molti investitori sono alla ricerca di nuove alternative di investimento e una delle più interessanti è quella di investire in criptovalute, asset che dalla loro creazione hanno subito una grande rivalutazione e, secondo gli esperti, continueranno ad avere un trend al rialzo. In questo articolo spieghiamo cos’è una criptovaluta, come funziona, come investire, in quali criptovalute investire e quali sono le migliori nel 2021.

Cosa sono le criptovalute

La definizione più diffusa di valuta virtuale è che si tratta di una valuta digitale, non fisica, che utilizza la crittografia per proteggere e gestire le transazioni, nonché per creare nuove valute.

Questa spiegazione di cosa sia una criptovaluta include le due caratteristiche più importanti di queste valute elettroniche. Il primo è che non ha un supporto fisico. Cioè, non ci sono banconote o monete come ci sono per euro, dollari o sterline. Le criptovalute sono virtuali e sebbene possano essere archiviate su dispositivi fisici (portafogli come dischi rigidi o memory stick USB) non hanno alcuna rappresentazione fisica.

Il secondo è che la crittografia viene utilizzata per creare nuove unità, il che per scopi pratici implica che non dipenda da alcun governo o paese. Con le valute virtuali, non esiste un organo centrale o un governo incaricato di creare nuove valute e di immettere più denaro sul mercato. Ad esempio, Bitcoin utilizza la tecnologia blockchain per regolare la creazione di nuove unità. Inoltre, in questo caso, il numero di monete disponibili è limitato, cosa che non è sempre il caso di altre criptovalute.

Tipi di criptovalute

Dash, Ethereum, Ripple, Litecoin… ci sono molte valute virtuali oltre al famoso bitcoin. Infatti, oggi il numero di valute virtuali supera di gran lunga le 2000 unità in tutto il mondo.

Ciò che differenzia i tipi di criptovalute è la tecnologia che usano da un lato e la loro filosofia dall’altro. Per capirci meglio, la maggior parte delle valute virtuali utilizza la tecnologia blockchain, ma con alcune modifiche che possono renderle più veloci nell’elaborazione delle transazioni, ad esempio. Inoltre, ci sono anche valute che utilizzano formule completamente diverse. A questo si aggiunge la parte filosofica come mettere un numero finito sulle valute che saranno in circolazione (bitcoin) o meno, nonché il grado di trasparenza nelle transazioni. 

Anche se quando si investe è necessario avere sufficienti conoscenze finanziarie e sapere esattamente quali sono i prodotti in cui stiamo depositando i nostri soldi e quali rischi ci stiamo assumendo, noi ti consigliamo quali sono le migliori criptovalute su cui investire e cosa dovresti tenere in considerazione per sceglierle.

Elenco delle criptovalute

Quante criptovalute ci sono? Oltre 2000. Ogni settimana viene creata una nuova valuta virtuale in un processo chiamato ICO e che riassumeremo in seguito.

Le valute virtuali più popolari in questo momento sono le seguenti: Bitcoin, Litecoin, Nxt, Ethereum, Bitcoincash, Tron, Dash, Iota, Monero, Zcash, Cardano, DOGE, Nem, Neo.

Il numero di valute virtuali esistenti è molto più grande e continua a crescere ogni giorno. Per consultare le criptovalute legali è possibile consultare pagine con più di 800 valute virtuali e la loro quotazione corrispondente come: World Coin Index e CoinMarketCap.

In entrambi i posti potrai consultare un elenco con le valute virtuali più importanti e vedere anche il prezzo di queste valute virtuali.

Nuove criptovalute

Il mondo delle valute virtuali non si ferma mai e quasi quotidianamente compaiono nuove proposte, note come altcoin o monete alternative in riferimento ad essere “alternative ai bitcoin”. Nel punto precedente abbiamo già esaminato alcune delle più importanti e ora vedremo come investire in criptovalute.

Proprio come ci sono IPO aziendali, anche le criptovalute raggiungono la maggiore età. Sono le cosiddette ICO o offerta iniziale di monete e che ricorderanno all’investitore nel mercato azionario le IPO o l’offerta pubblica iniziale che raccolgono le uscite dal mercato e sono chiamate IPO in italiano.

Le ICO vengono utilizzate per finanziare progetti aziendali e culminano nella nascita di nuove valute virtuali. Con l’ICO, l’azienda mette in circolazione nuove valute virtuali in cambio di denaro.

In quale criptovaluta investire

Vincere monete con le criptovalute è possibile, ma devi sapere su quale scommettere e come farlo. In questo senso, ci sono diversi modi di investire in criptovalute dal trading con le criptovalute al mining di valute virtuali. Scegliere bene l’asset e la forma di sfruttamento è fondamentale, soprattutto quando sono così volatili e hanno così tanti rischi.

Come acquistare criptovalute

Esistono principalmente due modi per investire in criptovalute: acquistare criptovalute o estrarle. La prima opzione è la più comune e anche la più accessibile.

L’acquisto di una valuta virtuale non è così diverso dall’investimento in materie prime, ad esempio. Ciò che cambia è la piattaforma attraverso la quale viene fatto. Ed è per investire in criptovalute nel 2021  ci sono siti web specializzati e con i propri portafogli di criptovaluta, che è dove sono conservate le monete digitali.

Estrazione di criptovalute

Il secondo modo per investire in criptovalute è come estrarre le criptovalute . In altre parole, unisciti al gruppo di persone che cercano di risolvere gli algoritmi matematici che ti daranno un frammento della valuta digitale che stai estraendo.

La domanda più ripetuta a questo punto è come estrarre le criptovalute, cosa ci vuole per diventare un minatore virtuale. Per iniziare avrai bisogno di una macchina, un computer. In teoria qualsiasi computer funziona ma in realtà, se vuoi che la tua attività sia redditizia, devi avere una macchina specializzata.

Più preziosa è la moneta che vuoi estrarre, maggiore sarà la potenza di cui avrà bisogno la macchina, più elettricità consumerà e più rumore produrrà. Il motivo è che ci sono molti più mining e se la tua macchina non è potente o non hai molte macchine, non sarà redditizio perché spenderai più energia per ottenerlo di quella che otterrai con il mining.

Negli ultimi tempi è emersa un’alternativa al mining di criptovalute senza un computer . Si tratta di cloud mining . In questo caso, quello che fai è assumere la potenza di mining che desideri in una mining farm. Maggiore è la potenza, maggiori saranno i guadagni. Quindi, invece di avere computer a casa dedicati all’estrazione di criptovalute, paghi perché sono altrove. Ovviamente le prestazioni saranno inferiori perché pagherai la compagnia di Cloud Mining per noleggiarti le macchine o, meglio, ti danno potenza di mining.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*