Lotta alla “pesca fantasma” e ai rifiuti nei mari, in Sicilia al via il progetto REsPoNSo

La parola d’ordine è individuare zone nelle quali sono presenti reti abbandonate e rifiuti sui fondali ecologicamente più rilevanti e delicati dei mari siciliani, e quindi intraprendere il compito più difficile: valutare la possibile rimozione, eliminare l’oltraggio e ridare spazio alla biodiversità e al recupero degli ambienti marini.

Questo è l’obiettivo principale di REsPoNSo (RiduzionE Pesca faNtasma in Sicilia), progetto finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali attraverso il Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP 2014-2020 – Misura 1.40). Iniziato nel mese di Marzo 2021 e con la durata di nove mesi, il progetto è guidato da Stazione Zoologica Anton Dohrn – Istituto Nazionale di Biologia Ecologia e Biotecnologie Marine – Sede Sicilia, con il partenariato di WWF ItaliaMarevivo SiciliaCO.GE.COOPESCA di PortorosaCO.GE.PA. di Licata CO.GE.PA. di Lampedusa e Linosa

Il Kick-off meeting del progetto si terrà su piattaforma digitale il prossimo 30 aprile 2021 alle 9.20. 

Link per partecipare: Link: https://conference.wildix.com/conf/903dede911-5658738

L’abbandono o la dispersione in mare degli attrezzi da pesca è fonte di un preoccupante degrado ambientale marino con forti ripercussioni sulla biodiversità e sulle risorse ittiche. In virtù della scarsa biodegradabilità dei polimeri sintetici di cui sono composti, gli attrezzi da pesca abbandonati o perduti (ALDFG Abandoned Lost or Discarded Fishing Gear) proseguono la loro attività di pesca indisturbata, fenomeno meglio noto come “pesca fantasma”, interagendo e impattando anche habitat e specie di interesse conservazionistico quali coralli e gorgonie. Il progetto si occuperà anche del recupero del più generico Marine Litter, ossia tutta quella grande quantità di materiali di origine antropica dispersa in mare in seguito a molteplici attività terrestri e marine. REsPoNSo si concentra sulle aree del Golfo di Patti, di Licata – Gela e di Lampedusa – Linosa. La mitigazione del fenomeno del Marine Litter sta diventando un’azione urgente e necessaria in queste aree di valenza naturalistica ed è proprio la diversità di specie e habitat marini di queste località che REsPoNSo intende proteggere e ripristinare. Completano il progetto l’importante promozione del riciclo delle attrezzature e dei rifiuti recuperati nonché, visto il loro ruolo centrale nel progetto, la sensibilizzazione degli operatori della pesca. Sono loro i protagonisti del futuro che attraverso attività di pesca più sostenibili e azioni di mitigazione possono aiutare a mantenere il delicato equilibrio degli ecosistemi marini e i servizi ecosistemici da essi derivanti.

KICK-OFF MEETING PROGETTO REsPoNSo

(RiduzionE Pesca faNtasma in Sicilia)


30 Aprile 2021

Piattaforma Wildix

Link: https://conference.wildix.com/conf/903dede911-5658738

Introduce e modera

Dr. Raffaella Bullo, SZN – Dipartimento CAPE

Agenda dei lavori*

09.20 – 09.30      COLLEGAMENTO

In attesa del collegamento verrà trasmesso il documentario «Ghost nets – la “vita” dei killer marini» di Riccardo Cingillo.

09.30 – 10.00      SALUTI DELLE AUTORITÀ

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – Mipaaf

C.F. (CP) Nicola Silvestri, Direzione Marittima Sicilia Occidentale

C.C. (CP) Giulia Tassone, Direzione Marittima Sicilia Orientale.

10.00 – 10.05      LANCIO DEL LOGO DEL PROGETTO, DELLE PAGINE SOCIAL, DEL SITO WEB E APERTURA DEI LAVORI

10.05 – 12.15               INTERVENTI DEI RELATORI (circa 10 minuti cad.)

Dr. Pierpaolo Consoli, Responsabile Scientifico Progettoe Ricercatore SZN – Sicily Marine Centre

“Presentazione del Progetto REsPoNSo e lancio delle attività”.

Dr. Franco Andaloro, Direttore SZN – Sicily Marine Centre

“Zero Waste fishing: da slogan a realtà”.

Dr. Luigi Agresti, Responsabile Campagna Mare – Direzione Programma WWF Italia

“L’impegno del WWF contro l’inquinamento da plastica”.

Dr. Fabio Galluzzo, Vicepresidente MAREVIVO e Responsabile MAREVIVO SICILIA

“Attività di formazione per i pescatori in relazione al progetto”.

Pres. Nino Accetta, Fedagripesca Sicilia

“I CO.GE.PA. e la pesca sostenibile”.

Pres. Salvatore Martello, CO.GE.PA. Lampedusa e Linosa

“La plastica monouso a Lampedusa”.

Dr. Claudio Berti, Tecnologo SZN – Calabria Marine Centre

                           Marine Litter: aspetti legislativi”.

Dr. Giulia Visconti, Ecologa Marina PhD“Le Aree Marine Protette e la pesca professionale per un sistema di gestione sostenibile del mare”.

Dr. Teresa Romeo, Primo Ricercatore SZN – Sicily Marine Centre 

“Nuove prospettive per la riduzione dei rifiuti marini da attività di pesca: Mater Bi FAD biodegradabili”.

Dr. Alfonso Milano, Dirigente Responsabile Pesca e Acquacoltura, Dipartimento Pesca Mediterranea Regione Sicilia

                           “Le opportunità FEAMP per la Pesca in Sicilia”.

12.15 – 12.35      SPAZIO AI GIORNALISTI (Q&A)

12.35 – 12.40      CHIUSURA DEI LAVORI E SALUTI FINALI

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*