“Baccanti. Un rompicapo teatrale”, il 29 aprile diretta streaming con Guido Paduano

Teatro Greco Siracusa - Baccanti - Ph. F. Centaro

Dopo il successo del primo incontro con Walter Lapini, che ha registrato più di 2.500 visualizzazioni, torna l’appuntamento con La scena Inda 2021, la serie di incontri con studiosi italiani e internazionali organizzata dalla Fondazione Inda e dal comitato di redazione della rivista Dioniso. Il progetto, curato dalla professoressa Caterina Mordeglia dell’Università di Trento, coinvolge studenti e docenti delle università e dei licei italiani, e si rivolge a tutti gli appassionati del teatro e del dramma classico in particolare. Gli incontri in programma il giovedì alle 17, sono trasmessi in diretta streaming sulla pagina Facebook della Fondazione Inda, e disponibili in seguito sul canale YouTube dell’Inda e sul sito www.indafondazione.org.

Giovedì 29 aprile, Baccanti. Un rompicapo teatrale è il tema di cui tratterà il professor Guido Paduano, dell’Università di Pisa, direttore della rivista Dioniso. A introdurre sarà Francesco Morosi dell’Università di Pisa.

Baccanti è uno dei drammi più emblematici del teatro antico. Il testo di Euripide presenta molte delle caratteristiche salienti che siamo soliti attribuire alla tragedia greca: l’ambiguità invasiva con cui la divinità si impossessa degli uomini, la colpa e la vendetta, la crudeltà del dio e l’impotenza del mortale. Ma Baccanti è anche uno dei drammi più enigmatici e aperti al conflitto. Guido Paduano e Francesco Morosi illustreranno per il nostro pubblico alcune delle più evidenti contraddizioni del dramma di Euripide: l’aspetto umano e animale, maschile e femminile, e il contrasto tra ragione e emozioni, e tra l’idillio e la strage.

Tutti i contenuti dell’Inda sono pubblicati sui nostri profili social:

Facebook: Fondazione Inda nel Teatro Greco di Siracusa

Twitter: @fondazione_inda

Instagram: @fondazione_inda

Pinterest:Fondazione Inda nel Teatro Greco di Siracusa

Youtube: Fondazione Inda

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*