Indagato dalla Polizia rumeno per porto di armi atti ad offendere

Intervento Polizia

Nella nottata odierna personale delle Volanti, durante l’attività di controllo del territorio, a seguito di segnalazione da parte del personale di vigilanza presso la sede dell’ENEL di Via D. Tempio, ha individuato un uomo, un cittadino di nazionalità rumena, che tentava di scavalcare il cancello nella convinzione che presso quello stabile si trovassero gli uffici della Wind, dove intendeva acquistare una ricarica.

Gli operatori hanno invitato più volte l’uomo ad allontanarsi, ma questi invece di ottemperare ha cominciato a inveire, tentando finanche di scagliarsi contro di loro, ma è stato prontamente bloccato ed arrestato per resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Sottoposto a perquisizione personale, l’uomo è stato trovato in possesso di un coltello, e pertanto indagato per porto di armi od oggetti atti ad offendere. Dei fatti veniva reso edotto il P.M. di turno che ha convalidato l’arresto dell’uomo, disponendone l’immediata liberazione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*