Pedonalizzata anche piazza Sant’Agata La Vetere da sempre area di parcheggio

Su indicazione del sindaco Salvo Pogliese e dell’assessore alla mobilità Pippo Arcidiacono, l’Ufficio del Traffico Urbano ha disposto la pedonalizzazione dello slargo antistante la chiesa di Sant’Agata la Vetere, che in origine fu la prima cattedrale di Catania, dal 380 al 1094, in cui furono deposte le reliquie di Sant’Agata, nel quartiere una volta chiamato San Biagio della Calcarella. Un’area che seppure indicata nelle maggiori guide turistiche della città, a Catania, è stata quasi sempre utilizzata abusivamente come parcheggio di auto. “Anche questo provvedimento che diverrà esecutivo con l’installazione della nuova segnaletica e che a breve confermeremo anche in Giunta – hanno spiegato il sindaco e l’assessore alla Mobilità si colloca nell’indirizzo dell’Amministrazione comunale di procedere gradualmente alla pedonalizzazione di luoghi di interesse storico-culturale e meta di visitatori Tra questi anche piazza Santa Agata la Vetere, che negli anni scorsi è stata oggettivamente sacrificata come area di sosta. Un provvedimento che è stato sollecitato anche dal consiglio del primo Municipio e da numerosi cittadini, che legittimamente hanno richiesto di inserire anche questa pedonalizzazione nel piano di interdizione al traffico veicolare di spazi e zone cittadine che stiamo portando avanti e con cui stiamo rendendo effettive quelle che esistevano solo sulla carta e soprattutto creandone di nuove, assecondando la mutata sensibilità verso la mobilità sostenibile e il maggiore utilizzo delle persone degli spazi cittadini”.

Il sindaco Pogliese ha anche dato anche disposizioni al capo di gabinetto Giuseppe Ferraro, che oltre alla segnaletica, in piazza Sant’Agata La Vetere vengano collocati dei dissuasori con interventi leggeri di arredo urbano, compatibili con il contesto storico e ambientale.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*