Preliminary Round Scudetto A1 donne, finisce in parità (8-8) Ekipe Orizzonte-Plebiscito Padova

Ekipe Orizzonte a fine match

Ekipe Orizzonte e Plebiscito Padova hanno chiuso ieri sull’8-8 il recupero del quarto turno del Preliminary Round Scudetto di Serie A1, sul campo della piscina “Francesco Scuderi” di via Zurria (CT). Un match avvincente, che ha visto le catanesi arrivare a un passo dal successo, al culmine di una poderosa rimonta compiuta nella fase centrale della partita, e con le venete che hanno raggiunto il definitivo pari a soli ventuno secondi dalla fine.

Gara iniziata con grande equilibrio dalle due squadre, che hanno chiuso il primo tempo sul 3-3. Tentativo di fuga del Plebiscito Padova nella seconda frazione, vinta 3-1 dalle ospiti, ma pronta reazione dell’Ekipe Orizzonte, protagonista di uno strepitoso terzo parziale, conquistato per 2-0. Ancora battaglia aperta nel quarto tempo, concluso sul 2-2, con le venete che hanno raggiunto le catanesi quasi all’ultimo respiro. Giulia Viacava è stata la top scorer del match con due gol, mentre Arianna Garibotti, Laura Barzon, Valeria Palmieri, Claudia Marletta, Giulia Emmolo e Jelena Vukovic sono andate in rete una volta ciascuno.

Diversi gli aspetti positivi evidenziati a fine partita dal presidente dell’Ekipe Orizzonte, che sottolinea come la squadra possa ancora fare grandi passi avanti:  “Oggi abbiamo fatto di tutto per dimostrare fino alla fine di essere più forti del nostro avversario – ha detto Tania Di Mario, probabilmente dobbiamo davvero farlo con meno frenesia com’è accaduto ad esempio nel finale di partita. Anche questo sarà sicuramente uno spunto per cercare di migliorare, però mi piace pensare che oggi le nostre ragazze abbiano confermato di avere grande voglia di far bene ed è ciò che voglio portarmi a casa dopo questo match. Credo che il nostro processo di ricostruzione rispetto alla partita di andata contro Padova, nella quale avevamo fatto molto male, sia ancora in fase di sviluppo. Abbiamo sicuramente fatto dei progressi importanti, ma ci aspettiamo talmente tanto per come lavoriamo quotidianamente da non poterci certo accontentare. So quello che possono fare le nostre ragazze, ma vorrei che se lo ricordassero sempre anche loro. Se questo avverrà, probabilmente presto vedremo un’Orizzonte convinto dei propri mezzi e più tranquillo. Dopo la partita di sabato prossimo ci aspettano le semifinali e ci tengo a sottolineare che secondo me Orizzonte, Padova e Roma sono allo stesso livello. Ci troveremo a giocare una semifinale vera, tosta, che avrebbe potuto tranquillamente essere una finale. Anzi, non vorrei che passasse il messaggio che per noi sarà una sfida facile, perché non lo sarà affatto. E da un lato sono contenta di avere una sfida così impegnativa sul nostro cammino perché, se saremo capaci di superare uno scoglio così importante, probabilmente arriveremo alla finale scudetto ancor più preparate. Quindi, voglio considerare anche questo aspetto come positivo, perché ci giocheremo le partite da dentro o fuori contro un avversario importante”.
Sensazioni positive anche per la numero 4 dell’Ekipe Orizzonte, che ha parlato anche delle prospettive della formazione catanese: “Questa per noi era una partita molto importante – ha detto Giulia Viacava soprattutto perché ci tenevamo a riscattare il match d’andata di questo girone, nel quale non eravamo praticamente scese in campo. Volevamo far vedere il reale valore della nostra squadra e a tratti ci siamo anche riuscite, ma sappiamo di dover lavorare ancora tanto per arrivare al top. Peccato per il risultato finale, perché abbiamo regalato tanto, come ad esempio è accaduto in occasione dell’ultimo gol di Padova. In altri episodi abbiamo forzato davanti, prendendo un paio di reti evitabili in contropiede. Stiamo lavorando tanto su molti aspetti, in particolar modo per gestire al meglio la frenesia che a volte si nota quando siamo in campo. Sono comunque sicura che ai playoff si vedrà un’altra Orizzonte”.

Sabato 8 maggio alle 16:00 l’Ekipe Orizzonte giocherà nuovamente nella piscina “Francesco Scuderi” di via Zurria, per l’ultimo turno del Preliminary Round Scudetto. Le rossazzurre affronteranno la Sis Roma, che sarà proprio l’avversario che si troveranno davanti nella semifinale dei playoff.

IL TABELLINO DEL MATCH:

EKIPE ORIZZONTE-PLEBISCITO PADOVA 8-8 (Parziali: 3-3, 1-3, 2-0, 2-2)

EKIPE ORIZZONTE: Gorlero, Ioannou, Garibotti 1, Viacava 2, Aiello, Barzon 1, Palmieri 1, Marletta 1, Emmolo 1, Vukovic 1, Riccioli, Leone, Condorelli. All. Miceli

PLEBISCITO PADOVA: Teani, Savioli M., Gottardo, Al Masri, Queirolo 1, Tognon, Millo, Dario 1, Cocchiere, Ranalli 4, Meggiato, Centanni 2, Giacon. All. Posterivo

Arbitri: Bianco e Ricciotti

Note: A 4.50 del primo tempo Garibotti (Ek) fallisce un rigore (traversa). Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Ekipe 2/12 + 1 rigore, Padova 0/8 + 1 rigore

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*