Il cuore d’Italia al Comune di Sant’Agata Li Battiati

Quando il 17 marzo, in occasione del 160° dell’Unità d’Italia, a causa delle norme Covid, non potendo organizzare alcuna manifestazione esterna, il Sindaco Marco Nunzio Rubino ha visitato le scuole, ha espresso parole di apprezzamento per il lavoro prodotto dai bambini.

A conclusione dell’anno scolastico, i bambini delle classi quinte dell’Istituto “S. Maria della Mercede” di S Agata li Battiati, accompagnati dalla Direttrice Lina Di Caro e della Maestra Melina Basile, hanno donato al Sindaco Rubino  il disegno del Cuore dell’Italia con i colori della bandiera e i simboli dell’emblema della Repubblica, che sarà esposto nella sala consiliare del Comune.

Nel discorso di presentazione Martina Vaiana della classe quinta, sindaco dei ragazzi, con la fascia tricolore, ha descritto il lavoro prodotto dai ragazzi del Consiglio Comunale, la tecnica e la simbologia del disegno: i rami di ulivo, simbolo della volontà di pace e fratellanza; la quercia, simbolo della forza e della dignità del popolo italiano, lo sfondo azzurro, colore mariano, che indica giustizia, lealtà e purezza; le Frecce Tricolore e i colori della Bandiera rappresentano la ricerca del vero bene comune.

Molto soddisfatto per il gradito dono, il Sindaco Rubino ha espresso parole di plauso e di apprezzamento per il lodevole gesto dei bambini e per il lavoro didattico realizzato nel corso dell’anno, avendo riservato particolare attenzione alla formazione del senso civico, partecipando anche alla Festa del 2 giugno, nel 75° anniversario della Repubblica.

Il coordinatore dei Consigli dei ragazzi, preside Giuseppe Adernò, ha inserito il lavoro dei ragazzi in una pubblicazione che documenta le attività realizzate dai CCR delle provincie di Catania, Siracusa, Enna e di Zevio, in provincia di Verona. in occasione dei 160 anni dell’Unità d’Italia.

Il dossier è stato consegnato al Presidente della Repubblica, ai Presidenti del Senato e della Camera, al Presidente del Consiglio e al Ministro dell’Istruzione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*