Due giovani ceramisti di Caltagirone, Giampaolo Santoddì e Ilaria Biffara, fra i 10 finalisti del contest “Artigiano del Cuore”

I due giovani ceramisti

Ci sono due giovani ceramisti di Caltagirone fra i 10 finalisti del contest “Artigiano del Cuore”, promosso dalla Fondazione Cologni dei Mestieri d’arte (Milano) e giunto alla quarta edizione. Sono Giampaolo Santoddì e Ilaria Biffara, compagni anche nella vita che, come recita la descrizione nel sito del concorso, hanno fondato il marchio “Pantoù”, basato sull’unione di artigianalità e contemporaneità: Giampaolo plasma la terra, Ilaria si occupa degli smalti. “Abbiamo aperto quest’attività, oggi a Faenza, ma contiamo di tornare nella nostra amata Caltagirone, con l’intento di creare una realtà libera dalla riproduzione di antichi stilemi, dove poter fare ceramica contemporanea senza trascurare il legame con la storia e la tradizione che contraddistingue un mestiere d’arte. Alla base del nostro lavoro c’è la contaminazione tra stili diversi: le ceramiche antropomorfe e zoomorfe siciliane hanno influenzato le forme dei nostri pezzi, mentre le decorazioni faentine hanno ispirato la scelta degli smalti e dei colori. I nostri obiettivi futuri sono il progresso nella ricerca e nella produzione, anche attraverso sinergie e collaborazioni, e il potenziamento della comunicazione e della vendita online e offline”.

 L’edizione 2021 del concorso si pone l’obiettivo di sostenere le nuove imprese artigiane fondate da giovani imprenditori e imprenditrici che, anche a causa del Covid e del prolungato lockdown, abbiano riscontrato difficoltà nell’avviare e portare avanti la loro attività. Infatti, previsto come premio un aiuto concreto: una donazione, fino a un massimo di 5.000 euro, raccolta tramite una piattaforma di crowdfunding, per il vincitore o la vincitrice del concorso, che potrà così proseguire la sua attività con più serenità.

Il sindaco Gino Ioppolo invita la città e il territorio a sostenerli: “Santoddì e Biffara – sottolinea il primo cittadino – rappresentano un bell’esempio di resilienza di fronte alla pandemia e di capacità di interpretare la modernità pur ispirandosi alle forme della tradizione. Ancora una volta la ceramica, nelle sue molteplici sfaccettature, si conferma il marchio distintivo, anche se non unico, di Caltagirone e ciò è per noi motivo di orgoglio, ma anche sprone a fare sempre di più e meglio per valorizzarla e, con essa, valorizzare i tanti che, con impegno e passione, vi si dedicano”.  “Questi due giovani artisti – afferma l’assessore Antonino Navanzinodimostrano come la nostra ceramica sappia aprirsi alla contemporaneità: un motivo in più per supportarli”.   

Per votare per Giampaolo Santoddì e Ilaria Biffara, basta andare sul sito www.artigianodelcuore.it e cliccare sul simbolo a forma di cuore sotto al loro nome. Per motivi di sicurezza e per poter verificare la validità dei voti, se non si possiede un account, verrà richiesto di registrarsi al sito. Chi è già registrato su Wellmade, può accedere con le stesse credenziali.

Le votazioni sono aperte fino a lunedì 21 giugno alle ore 18. Successivamente, dopo aver verificato la validità dei voti, verrà decretato il vincitore o la vincitrice del concorso. La campagna di crowdfunding per raccogliere la somma richiesta dal vincitore o vincitrice nella candidatura (fino a un massimo di 5.000 euro), verrà organizzata dalla Fondazione Cologni nel mese di luglio.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*