A Catania il “Marranzano World Fest” che unisce musica popolare siciliana e internazionale, anteprima dal 25 al 27 giugno

Locandina

Tre giornate di preludio e quattro di Festival in cui mondi apparentemente diversi si incontrano attraverso musica, arte, storie, cultura. È la 12^ edizione del Marranzano World Fest, l’appuntamento annuale con la musica tradizionale che quest’anno ruota attorno alle forme della narrazione popolare, in tutte le sue sfaccettature. Dal cuntu al rap passando per le tante forme del canto popolare e delle arti di strada.

Il minimo comune denominatore, come sempre, resta il marranzano come simbolo di incontro armonico tra cultura locale e villaggio globale. La musica popolare, dell’isola e d’oltreoceano, la valorizzazione della tradizione siciliana che acquista ancora più significato se accostata alla scoperta di giovani artisti internazionali che saranno in residenza artistica a Catania grazie al progetto europeo Tremolo. L’anteprima della dodicesima edizione del Marranzano World Fest si terrà dal 25 al 27 giugno a Catania, tra Piazza dei Libri, Castello Ursino e Pozzo di Gammazita, dove tra presentazioni, laboratori, talk e proiezioni, sono attese le performance di numerosi artisti tra cui l’esordio del progetto siculo-brasiliano Sonu Bandido, il cantastorie Luigi Di Pino, la piccola orchestra di Angelo Daddelli e i Picciotti, e molti altri.

Marionettistica Fratelli Napoli

L’evento entrerà nel vivo con l’opening in programma il 1° luglio, quando tra Castello Ursino e Palazzo Biscari ci si addentrerà nel mondo del racconto della musica popolare con Gaspare Balsamo, Giovanni Calcagno, i Fratelli Napoli, Rita Botto, a confronto con il griot senegalese Jali Diabate e il narratore iracheno Yousif Jaralla e con i rapper Picciotto e Il Dottore.

Dal 2 al 4 luglio il corpo centrale di questa edizione si trasferisce poi nella nuova cornice dell’Anfiteatro Turi Ferro a Gravina di Catania, dove sarà possibile per un ampio pubblico di godere degli spettacoli in tutta sicurezza davanti ad un panorama mozzafiato.

In allegato il programma completo del MWF – CUNTU, CANTU, RAP, con il dettaglio di tutti gli appuntamenti del Preludio, che si svolgerà dal 25 al 27 giugno, e del Festival che si terrà dal 1 al 4 luglio, e le bio degli artisti che prenderanno parte all’evento.

Per tutte le informazioni e per acquistare i biglietti www.marranzanoworldfest.org

Lautari

IL PROGRAMMA

Giovedì 1 Luglio Catania
OPENING
18:00 Corte del Castello Ursino
Tavola Rotonda e simposio sulle forme contemporanee della narrazione popolare in Sicilia.
Presentazione del libro Playtelling. Performance narrative nell’Italia contemporanea (Marsilio 2021) con la
partecipazione dell’autore Dario Tomasello (Università di Messina) e di Giampiero Vincenzo (Accademia di
Belle Arti di Catania)
21:00 Corte di Palazzo Biscari
Simposio poetico musicale tra cuntisti, cantastorie e rapper dalla Sicilia e oltre. Con la partecipazione di:
Gaspare Balsamo, Giovanni Calcagno, Rita Botto, Fratelli Napoli, Jali DIabate (Senegal), Yousif
Jaralla (Iraq), Picciotto GSP, Il Dottore
Venerdì 2 luglio, Anfiteatro Turi Ferro, Gravina di Catania, ore 21:00
MARRANZANITE
Raduno Siciliano e internazionale di scacciapensieri
Con la partecipazione di
ARON SZILAGI (Ungheria)
ANAROSA & NICO TROMPE (Cile)
PARANZELLA PICENO APRUTINA (Marche)
POCKET POETRY Orchestra (Sicilia)
I CASENTULI (Sicilia)
I BEDDI (Sicilia)
Sabato 3 luglio, Anfiteatro Turi Ferro, Gravina di Catania, ore 21:00
CUNTU CANTU RAP
L’ELFO
PICCIOTTO +Gheesa & John Lui feat. DeAlmeida
CLAVER GOLD & MURUBUTU – INFERNUM
Host: ZU’ LUCIANO
Domenica 4 luglio, Anfiteatro Turi Ferro, Gravina di Catania, ore 21:00
TREMOLO Project
ZAJNAL (Ungheria)
KURTAUTCA (Serbia)
JACARÀNDA (Sicilia)
Con la partecipazione straordinaria de I LAUTARI

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*