Colpi di pistola a salve in piazza ad Adrano dopo il coprifuoco, denunciati dalla Polizia due giovanissimi, uno dei due minorenne

Le pistole e le munizioni sequestrate

Agenti del Commissariato di Adrano, diretto dal Vice Questore Paolo Leone, hanno denunciato due giovanissimi, di cui uno minorenne, per aver esploso colpi di pistola a salve sulla pubblica via. A seguito di segnalazione pervenuta al 112 NUE, i poliziotti sono intervenuti nella centralissima piazza Umberto dove i due giovani, uno di venti anni, con precedenti di polizia e l’altro di quindici, avevano appena esploso ventiquattro munizioni a salve, con due pistole scacciacani.

Subito bloccati e perquisiti i due denunciati sono stati trovati in possesso anche di ventidue cartucce salve calibro 9, ancora inesplose, che sono state debitamente sequestrate insieme alla pistola. Il minorenne è stato affidato alla nonna paterna ed entrambi i giovani sono stati deferiti all’autorità giudiziaria, dinanzi alla quale dovranno rispondere del reato di disturbo del riposo delle persone, per il quale è previsto l’arresto sino a tre mesi.

I due giovani sono stati altresì sanzionati per aver violato il coprifuoco imposto dalla normativa vigente in materia di emergenza sanitaria e che impone di non poter circolare senza un valido motivo oltre le ore 23 e la cui violazione comporta il pagamento di una sanzione amministrativa pari a 400 euro. Continuano intanto i controlli predisposti dal Commissariato, volti ad assicurare il rispetto della normativa vigente in tema di contenimento della diffusione del contagio da Covid-19.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*