“Corti e castelli” nella Corte del Museo Diocesano di Catania, il 18 giugno “World Drum Show”, concerto dei Percussio Mundi, orchestra diretta dal M° Giovanni Caruso

Giovanni Caruso - Ph. Gattopino

Dopo il grande successo del concerto di apertura che ha tenuto a battesimo la neo-nata Camerata Strumentale Siciliana la rassegna “Corti e Castelli”, organizzata dalla Camerata Polifonica Siciliana diretta dal M° Giovanni Ferrauto e presieduta da Aldo Mattina, continua il suo programma al Museo Diocesano di Catania venerdì 18 giugno alle ore 20.30 (prevendite su boxoffice.cpsmusic.com – tel. 3920889640) con  World Drum Show, concerto dell’orchestra di percussioni Percussio Mundi, diretta dal M° Giovanni Caruso.

Un concerto di percussioni dalla forte connotazione jazz, che include un omaggio al pianista jazz Chick Corea – musicista e compositore americano scomparso lo scorso febbraio – , e che vedrà al fianco dei Percussio Mundi (Danilo Galatà, Enrico Caruso, Pierpaolo Longo, Matteo Bongiorno, Carlo Picone, Corrado Massaro, Gabriele Vasta, Giulio Di Prima e Daniele Pennisi) gli ospiti solisti Alberto Alibrandi (pianoforte), Marco Caruso (sax) e Franco Costanzo (basso).

Peculiarità di tutti i concerti dei Percussio Mundi sono, appunto, le percussioni, che nella serata di venerdì saranno le protagoniste assolute di un concerto certamente inusuale. In scena batteria, marimba, vibrafono, timpani, grancassa, bongos, conga, shaker e una variegata schiera di tamburi con effetti: dal bastone della pioggia al tamburo dell’oceano. E non poteva essere diversamente in uno show dedicato alle percussioni  del mondo.

“Il concerto avrà un’impronta jazz – spiega il M° Caruso, direttore e fondatore dei Percussio Mundi ma in questo programma abbiamo voluto includere degli evergreen come Libertango di Astor Piazzolla o Encore in jazz, brano jazz di Vic Firth che utilizza gli strumenti della musica classica. Per la prima volta, dopo numerose richieste, inseriamo nel nostro programma anche un brano caraibico, e non mancheranno i nostri cavalli di battaglia, ovvero tutti quei brani dai ritmi funambolici e serrati come 4/4 for four, per fare un esempio”.

La formazione Percussio Mundi – che vanta collaborazioni con musicisti internazionali del calibro di Dave Veckl (batterista di Madonna e Chick Corea) e Alfio Antico, solo per citarne alcuni – nasce in seno alla classe di percussioni dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini di Catania ma l’idea, a livello embrionale, era nata nel M° Caruso molti anni prima: “Era un mio desiderio da anni – svela – poi da docente mi resi subito conto di avere a disposizione tanto materiale umano, studenti che condividevano il mio stesso concetto di musica, con cui parlavamo la stessa lingua. Così è nata Percussio Mundi, una formazione che già dal suo nome vuole esprimere la bellezza degli strumenti a percussione (suoni che non tutti conoscono) e dimostrarne anche l’indipendenza rispetto ad altri strumenti”.
Il programma di “Corti e Castelli” prosegue venerdì 25 giugno con il primo dei concerti organizzati in occasione del 300° anniversario della pubblicazione dei sei concerti brandeburghesi di Bach.

L’organizzazione raccomanda di rispettare il distanziamento e ricorda che per l’ingresso è necessario l’uso della mascherina.

Informazioni e prenotazioni  tel. 3920889640 (ore 10-13 e ore 16.30-20) –Prevendite biglietteria online: boxoffice.cpsmusic.com – Ingresso: € 12 intero – € 10 ridotto ridotto over 65 anni e studenti

CORTI E CASTELLI – PROGRAMMA

ven. 18 giugno 2021 | h 20.30

WORLD DRUM SHOW

Percussio Mundi

Giovanni Caruso, direttore -special guest: Alberto Alibrandi pianoforte, Marco Caruso sax, Franco Costanzo basso

ven. 25 giugno 2021 | h 20.30

I BRANDERBURGHESI

DI J.S. BACH (I)

Camerata Strumentale Siciliana

Giovanni Roselli – Andrea Virzì, flauti
Maria Pia Tricoli, pianoforte
Augusto Vismara – Marcello Spina, violini
Gaetano Adorno, viola
Alessandro Longo, violoncello

ven. 2 luglio 2021 | h 20.30

BACH VS MOZART

Daniele Costa, direttore
Francesco Morabito e Chiara Giuffrida, pianoforte

mar. 13 luglio 2021 | h 20.30

I BRANDERBURGHESI

DI J.S. BACH (II)

Camerata Strumentale Siciliana

Giovanni Ferrauto, direttore
Alberto Cesaraccio – Carlo Cesaraccio – Duilio Belfiore, oboi
Angelo Bonaccorso – Lorenzo Scolaro, corni
Angelo Valastro, fagotto
Augusto Vismara – Marcello Spina – Gaetano Adorno, violini
Giovanni Roselli, flauto
Vito Grasso, tromba

gio. 22 luglio 2021 | h 20.30
CANZONE D’AUTORE NEL DOPOGUERRA
Smile Ensemble

Anna Salsetta, voce
Francesco Falci, pianoforte
Orazio Costanzo, clarinetto & sax
Sergio Calabrò, batteria
Domenico Morselli, contrabbasso

ven. 30 luglio 2021 | h 20.30
JEUX DE VENT
Triscele Flutes Orchestra

Francesco Bruno, direttore
Viktorija Marija Zabrodaitè, flauto 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*