“Sciabordio vitale sotto il cielo plumbeo”, raccolta di poesie di Antonino Schiera

Un viaggio interiore tra immagini, emozioni, memorie, sentimenti.

Il percorso letterario ed emotivo del poeta e scrittore palermitano Antonino Schiera annovera un nuovo tassello, la raccolta di versi dal titolo “Sciabordio vitale sotto il cielo plumbeo”.

L’opera, edita da Il Convivio, sarà presentata ufficialmente il 2 luglio a Palermo, presso la Sala delle Carrozze di Villa Niscemi, a partire dalle 17:30.

Insieme all’autore,  in qualità di relatrice, la professoressa Francesca Luzzio.
           

“Questa pubblicazione – afferma l’autore – è la naturale prosecuzione di un percorso letterario che ho intrapreso nel 2013, anno in cui ho esordito con la mia prima raccolta di poesie, aforismi e dediche d’amore”.

Ovvero, la silloge dal titolo “Percorsi dell’anima”, pubblicata da Europa Edizioni. Secondo Antonino Schiera, “Sciabordio vitale sotto il cielo plumbeo”, rappresenta un’ulteriore tessera del mosaico letterario in fase di formazione, nel quale entra a buon diritto anche la seconda raccolta di versi, “Frammenti di colore”, a cura di La Gru Edizioni.                                                                                                                  

Antonino Schiera

Opere diverse unite dal filo rosso dell’amore verso la scrittura, una propensione artistica che, come spiega lo stesso autore, “ad oggi è sfociata prevalentemente nella poesia, ma che trova sfogo anche nella prosa”.

Non a caso, “La valigia gialla”, primo racconto autobiografico di Antonino Schiera pubblicato da Libero Marzetto Editore, esce in contemporanea in libreria.

“La sacca esistenziale che mi piace rappresentare con riferimento a tutte le azioni del quotidiano – spiega lo scrittore e poeta – si arricchisce di un nuovo lavoro, frutto delle mie esperienze e dell’ispirazione che porta alla luce, riordinandolo, il turbinio di sensazioni, pensieri e intuizioni che si agitano nel nostro inconscio”.

“E che infine – conclude – riescono a trovare uno sbocco su una pagina che, sino a qualche minuto prima, era totalmente bianca”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*