Taobuk Gala 2021, dal Teatro Antico il 4 luglio in seconda serata su Rai 3

Atteso domenica 4 luglio nella programmazione di Rai 3, in seconda serata, il “Taobuk Gala 2021”, evento di punta dell’edizione appena conclusasi del Taormina Book Festival. Sul palco l’ideatrice e direttrice artistica di Taobuk Antonella Ferrara – che firma l’ideazione del format con gli autori Paola Miletich e Valerio Callieri, con la collaborazione di Paola Rosmini, per la regia di Luca Alcini – e il giornalista firma del TG1 Alessio Zucchini.

Dall’ineguagliabile scenario del Teatro Antico di Taormina, uno spettacolo con grandi protagonisti della letteratura, la musica e la danza. Spiccano le presenze degli scrittori Emmanuel Carrère e David Grossman – a cui sono stati conferiti dal festival i Taobuk Awards 2021 for Literary Excellence – la partecipazione dell’attrice Claudia Gerini e dell’istrionico Antonio Albanese che ha regalato al pubblico un momento di irresistibile comicità.

Ancora, sul palco, la stella della danza internazionale Sergio Bernal, già primo ballerino del Balletto Nazionale di Spagna, la cantante Simona Molinari, che ha al suo attivo duetti memorabili con artisti di fama mondiale (come Al Jarreau, Gilberto Gil, Andrea Bocelli) e il cantautore Giovanni Caccamo, che a Taormina ha celebrato il suo indimenticabile Maestro, il cantautore e compositore siciliano Franco Battiato, al quale è stato dedicato Taobuk Gala 2021: a un mese dalla sua scomparsa, il toccante tributo con l’accompagnamento dell’Orchestra Sinfonica del Teatro Massimo Bellini di Catania, co-produttore musicale della Serata, diretta dal M° Valter Sivilotti. L’omaggio di Taormina Book Festival a Dante, nel 700° anniversario dalla scomparsa del sommo Poeta, è stato tra i momenti più intensi del Taobuk Gala: al Teatro Antico la prima tappa ufficiale di Città che legge Dante, il ciclo di appuntamenti e letture dantesche organizzato dal CepellCentro per il libro e la lettura. L’intervento di apertura è stato affidato all’editorialista Aldo Cazzullo, autore di A riveder le stelle, (Mondadori), mentre l’attore Fabrizio Gifuni, fra i più amati e apprezzati della scena teatrale del nostro tempo, ha letto il canto di Ulisse e l’ultimo Canto del Paradiso della Divina Commedia.

Consegnati da Carlo Nardello, Chief Strategy, Business Development & Transformation Officer TIM, i riconoscimenti ai vincitori della terza edizione del contest TaoTIM, dedicato quest’anno al tema “La metamorfosi digitale e l’umano”, ideato e promosso da Taobuk, in collaborazione con TIM, Main Sponsor del Festival: a Valentina Arena per l’elaborato scritto, a Ruxanda Stegaru  per la categoria “foto” e a Cristiano Benussi per il vídeo clip.

A pochi giorni dalla conclusione dell’11.ma edizione di Taobuk, grande è la soddisfazione espressa da Antonella Ferrara: con oltre 400 presenze, tra gli ospiti degli incontri, gli artisti, gli orchestrali impegnati nel Gala, professionisti, scrittori, giornalisti, provenienti da ogni parte d’Italia e d’ Europa. L’intensa cinque giorni ha incrociato le voci dei protagonisti in 120 appuntamenti tra incontri letterari e culturali, lezioni magistrali, dialoghi, eventi scenici e percorsi espositivi sul filo rosso di un tema – “La metamorfosi. Tutto muta” – fortemente connesso al nostro tempo. Presenti personalità straordinarie della cultura internazionale – come la scrittrice Premio Nobel Olga Nawoja Tokarczuk, l’artista Michelangelo Pistoletto, l’autore e poeta spagnolo Manuel Vilas e André Aciman, voce letteraria statunitense ma egiziano di nascita – che si sono avvicendate a molte autrici e autori italiani come Luciano Canfora, Gustavo Zagrebelsky, Stefania Auci, Laura Imai Messina, Marino Niola, Romana Petri, Marcello Veneziani, Innocenzo Cipolletta, Susanna Tartaro, Francesca Mannocchi, Luigi Zoja, Maurizio Ferraris. Taobuk 2021, inoltre, ha ospitato il primo incontro nazionale dei sindaci italiani firmatari dei Patti per la lettura promosso dal Centro per il libro e la lettura con la presentazione del Manifesto dei Patti per la Lettura che promuove la cultura del libro e la definizione di un modello unificato di sostegno della lettura.

Premiato dalla partecipazione di un pubblico entusiasta e dal sostegno di più di 100 partner – tra istituzioni, sponsor e marchi nazionali e internazionali – il festival si è distinto per essere tra i primi in Italia in presenza, che ha idealmente inaugurato la grande stagione delle rassegne culturali italiane. Notevole la ricaduta economica sul territorio, un segno di ripresa e di rilancio concreto e tangibile per il settore alberghiero che ha registrato il sold out con oltre 500 prenotazioni, e una media di tre notti per prenotazione, inaugurando la stagione estiva e la ripresa post covid 19 sotto i migliori auspici.

Taobuk 2021 è stato protagonista di quel rilancio invocato dalle 30 grandi voci del pensiero, della cultura, della policy making e dell’analisi geopolitica internazionale sul futuro post pandemico, protagoniste della seconda edizione della Conferenza di Taormina e Messina sull’Europa “La Metamorfosi di Europa”. Insieme all’editorialista britannico Bill Emmott e il direttore del think tank Vision Francesco Grillo, fra i relatori il Ministro dell’Università e della Ricerca del Governo italiano Maria Cristina Messa, il Commissario Economia UE Paolo Gentiloni, la Presidente del Partito Europeo dei Conservatori e dei Riformisti Giorgia Meloni, il vicepresidente del Partito Popolare Europeo Antonio Tajani già Presidente del Parlamento Europeo e Romano Prodi, Presidente della Fondazione per la Collaborazione fra i Popoli, già Presidente della Commissione europea e Primo Ministro italiano. Al festival anche la voce della Ministra della Giustizia Marta Cartabia in dialogo con la scrittrice e giornalista Benedetta Tobagi.

In questa 11.ma edizione di Taobuk anche la novità assoluta di un percorso dedicato alla “Metamorfosi della medicina”, un ciclo di appuntamenti dedicati alle più rilevanti trasformazioni in ambito medico e clinico alla luce dell’impatto delle nuove tecnologie e dell’evoluzione nel rapporto fra il medico e il paziente. Dalle tecnologie digitali all’intelligenza artificiale, alla medicina rigenerativa: le nuove frontiere e i nuovi modi della “cura”. Curatrice del progetto Carmen Mortellaro, Direttore scientifico area Medica Taobuk e responsabile Regenerative Medicine and Tissue Engineering presso Saint Camillus International University of Health and Medical Science.

Il Forum promosso insieme ai partners ANTHEC e SIOCMF – Società Italiana di Odontostomatologia Chirurgia Maxillo Facciale, in collaborazione con Siocmf, Anthec, Idi evolution e con il patrocinio delle Università di Palermo, Catania, Messina e UniCamillus, ha visto tra i suoi protagonisti la presenza Anna Tampieri, ricercatrice al Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Antonella Polimeni Rettore dell’Università La Sapienza di Roma, il fisico e scienziato Franco Rustichelli, Marino Niola, antropologo e divulgatore scientifico, Giorgio Metta, Direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), Giuseppe Ippolito, Direttore scientifico Istituto Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani, Giuseppe Barillaro, Professore di Elettronica biomedica presso la Scuola Superiore Sant’Anna, Carlo Casonato, Professore di Diritto costituzionale comparato presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Trento e Membro del Comitato Nazionale per la Bioetica della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Taobuk festival dà appuntamento, sempre a Taormina, dal 16 al 20 giugno, per l’edizione 2022.

TAOBUK FESTIVAL è ideato e diretto da Antonella Ferrara con il sostegno della Regione Siciliana – Assessorato del Turismo, Sport e Spettacolo,  della Fondazione Taormina Arte Sicilia, del Fondo sociale europeo della Regione Siciliana nell’ambito della programmazione 2014-2020, del Comune di Taormina, sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo e con i Patrocini di Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero della Cultura, e con il contributo del Comune di Taormina.

Main sponsor Tim, il Festival è realizzato con il contributo di: Comune di Taormina, Parco Archeologico di Naxos Taormina, Associazione Albergatori di Taormina; Università degli Studi di Messina, Università degli Studi di Catania, Università degli Studi di Palermo, Teatro Massimo Bellini di Catania, Centro per il Libro e la Lettura, Fondazione Bonino Pulejo, Jaguar Land Rover, Gais Hotels Group, Fondazione Orestiadi di Gibellina, Vision, Ubik, Moak, Lions Sicilia, Ermanno Scervino.  Media Partners: Corriere della Sera, Gruppo Editoriale Ses -Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia. I Taobuk Awards sono realizzati dall’atelier orafo Le Colonne-Alvaro e Correnti.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*