Visadì Langhe Dolcetto DOC di Domenico Clerico, un vino rosso da degustare fresco

Il Dolcetto è il vino più amato dalle famiglie delle Langhe perché, da sempre, accompagna i momenti di convivialità in tutte le stagioni. Un vino rosso fresco, non impegnativo, perfetto come aperitivo o da gustare con la classica grigliata estiva. Proprio come il Visadì Langhe Dolcetto DOC di Domenico Clerico, un rosso che con la sua semplicità esprime tutta la grandezza di questo vitigno piemontese. Un’etichetta che ha segnato in maniera indelebile la storia della cantina di Monforte d’Alba perché proprio da 3 ettari coltivati a Dolcetto, nel 1976 Domenico Clerico iniziò a costruire il suo sogno producendo un’eccellenza dopo l’altra, fino a diventare la stella del Barolo in Italia e nel Mondo.

Dai tre ettari degli esordi, oggi siamo passati ad una superfice più estesa: i vigneti di Dolcetto che danno vita al Visadì Langhe Dolcetto DOC. Da qui si ottengono le uve da cui si ottiene questo vino morbido, suadente, con note evidenti di rose e di frutti rossi, ottimo da bere anche fresco e dunque particolarmente piacevole d’estate. Un vino preciso, pulito e varietale, proprio come tutte le etichette della cantina piemontese. Il processo di vinificazione prevede la macerazione sulle bucce con delicata estrazione, per esaltare al massimo l’aromaticità e la bevibilità tipiche del vitigno. L’affinamento avviene in acciaio per mantenerne freschezza e fragranza.

Adatto a qualsiasi abbinamento, il Visadì Langhe Dolcetto DOC si accompagna bene anche fresco con aperitivi, formaggi, light lunch, con le specialità tipiche langarole, come la battuta di Fassona al coltello o il vitello tonnato e con la classica grigliata di carne da condividere con gli amici nelle serate estive.

Domenico Clerico è un grande nome del Barolo in Italia e nel mondo. La storia di questa prestigiosa cantina di Monforte d’Alba coincide con la storia di un uomo che ha rivoluzionato il concetto della viticoltura nelle Langhe, animato dal desiderio di sperimentare per raggiungere l’eccellenza che da sempre caratterizza i suoi vini. Domenico Clerico è stato un precursore nello studio del Nebbiolo, ma anche della Barbera D’Alba e del Dolcetto, il vino da cui ha iniziato a costruire il suo sogno già dal 1976. Il suo legame intenso con la terra, il lavoro instancabile tra i filari e le peculiarità dei suoi vigneti hanno costruito negli anni un patrimonio unico. 

Un’eredità raccolta dalla moglie Giuliana e portata avanti da un team di collaboratori guidato oggi da Oscar Arrivabene, enologo e direttore generale, nell’assoluto rispetto dell’impronta schietta e senza compromessi del suo fondatore. L’azienda oggi conta 21 ettari vitati, per un totale di 110.000 bottiglie prodotte ogni anno e coltiva unicamente i tre vitigni piemontesi per eccellenza, Dolcetto, Barbera e Nebbiolo, esportando in oltre 40 paesi del mondo. La gamma comprende 9 etichette: Visadì Langhe Dolcetto DOC, Trevigne Barbera D’Alba DOC, Capisme-e Langhe Nebbiolo DOC, Arte Langhe Rosso DOC, Barolo DOCG del Comune di Monforte d’Alba, Pajana Barolo DOCG, Ciabot Mentin Barolo DOCG e AereoplanServaj Barolo DOCG, , Percristina Barolo DOCG .

Per maggiori informazioni

Instagram

https://www.instagram.com/domenicoclerico_winery/

https://www.youtube.com/channel/UCiIsLDeqSCVpoKncn6Em9nQ

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*