Due donatori Fratres raggiungono cento donazioni di sangue, il Presidente Catania, Enna, Messina, Salice: “Grazie a nome di pazienti, donatori e volontari”

Carmelo Di Giovanni riceve un riconoscimento dal Gruppo Fratres Valverde per le 100 donazioni di sangue effettuate

“A nome mio personale del Consiglio Territoriale Fratres CEM mi congratulo con Antonio Pizzuto, del Gruppo Fratres Catania Santa Maria di Ognina, e con Carmelo Di Giovanni, del Gruppo Fratres di Valverde, per il grande traguardo raggiunto delle cento donazioni di sangue, meta che rappresenta un forte stimolo a fare sempre di più, sia per noi che siamo chiamati a guidare la Fratres, sia per tutti i nostri donatori e volontari”.

È quanto dichiara il Presidente del Consiglio Territoriale Fratres CEM (Catania, Enna, Messina), dott. Angelo Salice, alla luce dell’importante risultato conseguito dai due donatori etnei. In particolare, a fine maggio, Antonio Pizzuto in virtù delle 104 donazioni raggiunte nel 2020, è stato insignito dell’Onorificenza dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”, concessa con decreto del Presidente della Repubblica e conferita in una cerimonia ufficiale dal Prefetto di Catania, dott.ssa Maria Carmela Librizzi.

Antonio Pizzuto riceve l’Onorificenza dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”

“La pandemia e la fase elettorale in seno alla Fratres Territoriale, conclusasi da pochissimo, ci hanno impedito di allestire una cerimonia per consegnare un riconoscimento ufficiale ai nostri due donatori. Sin d’ora – prosegue Salice – annuncio un momento di fraternità aperto a tutti i gruppi del Territoriale CEM, che svolgeremo alla fine dell’estate, per celebrare questo traguardo che appartiene a tutti noi. Pizzuto e Di Giovanni con la loro costanza ed il loro impegno, sono un esempio positivo per donatori, volontari e comuni cittadini: dir loro ‘grazie’ a nome di chi riceve il loro prezioso dono e a nome della nostra comunità – conclude il Presidente Fratres – è il gesto minimo che possiamo compiere”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*