Cronaca

“A nome mio personale del Consiglio Territoriale Fratres CEM mi congratulo con Antonio Pizzuto, del Gruppo Fratres Catania Santa Maria di Ognina, e con Carmelo Di Giovanni, del Gruppo Fratres di Valverde, per il grande traguardo raggiunto delle cento donazioni di sangue, meta che rappresenta un forte stimolo a fare sempre di più, sia per noi che siamo chiamati a guidare la Fratres, sia per tutti i nostri donatori e volontari”.

È quanto dichiara il Presidente del Consiglio Territoriale Fratres CEM (Catania, Enna, Messina), dott. Angelo Salice, alla luce dell’importante risultato conseguito dai due donatori etnei. In particolare, a fine maggio, Antonio Pizzuto in virtù delle 104 donazioni raggiunte nel 2020, è stato insignito dell’Onorificenza dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”, concessa con decreto del Presidente della Repubblica e conferita in una cerimonia ufficiale dal Prefetto di Catania, dott.ssa Maria Carmela Librizzi.

Antonio Pizzuto riceve l’Onorificenza dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”

“La pandemia e la fase elettorale in seno alla Fratres Territoriale, conclusasi da pochissimo, ci hanno impedito di allestire una cerimonia per consegnare un riconoscimento ufficiale ai nostri due donatori. Sin d’ora – prosegue Salice – annuncio un momento di fraternità aperto a tutti i gruppi del Territoriale CEM, che svolgeremo alla fine dell’estate, per celebrare questo traguardo che appartiene a tutti noi. Pizzuto e Di Giovanni con la loro costanza ed il loro impegno, sono un esempio positivo per donatori, volontari e comuni cittadini: dir loro ‘grazie’ a nome di chi riceve il loro prezioso dono e a nome della nostra comunità – conclude il Presidente Fratres – è il gesto minimo che possiamo compiere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post