Serata danzante in stabilimento balneare di Capomulini, intervento della Questura con sanzione e deferimento per il titolare e chiusura dell’attività per 5 giorni

Ingresso della struttura sanzionata

Nell’ambito dei controlli amministrativi disposti ai fini dell’attuazione delle misure contenute nel Decreto Legge 33/2020, per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, personale dipendente della Squadra Amministrativa della Questura di Catania, nella notte del 10 luglio 2021, ha proceduto al controllo di uno stabilimento balneare sito a Capomulini, Frazione di Acireale.

Dal controllo emergeva che il gestore, aveva organizzato una serata danzante; infatti erano presenti circa 500 persone che si accalcavano nell’area adibita a somministrazione, molte delle quali intente a ballare. Quasi la totalità degli avventori risultava priva della mascherina per il contenimento Covid-19 nonché alcuni addetti alla somministrazione. Attesa l’evidente violazione del DPCM da parte del titolare dell’esercizio, lo stesso veniva contravvenzionato con la sanzione amministrativa di euro 400,00 e con la sanzione accessoria della chiusura dell’attività per giorni 5, così come previsto dall’art. 2 comma 2 d.l. n.3/2020 . Inoltre, veniva sottoposta a sequestro penale l’attività abusiva di trattenimento danzante e anche per tale ragione il titolare veniva deferito all’Autorità Giudiziaria.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*