La birra slovena, dalla coltivazione del luppolo un prodotto che merita il viaggio

La Slovenia, Regione Gastronomica Europea 2021, è un paese davvero generoso di ottimo cibo. La ricchezza dei sapori, però, non si manifesta solo nel piatto, ma anche in calici e boccali. Oltre agli eccellenti vini – quelli selezionati delle 3 regioni vinicole slovene con 9 distretti vinicoli sono tra i migliori al mondo per qualità – la Slovenia può vantare anche ottimi tipi di birra ed una tradizione della coltivazione del luppolo tutta da scoprire.

Na zdravje!

La birra in Slovenia

La storia della birra inizia tra le verdi piantagioni di luppolo che, pur essendo impiegato in dosi limitate, apporta un contributo davvero caratterizzante a livello organolettico. Sapevate che la Slovenia è uno dei maggiori produttori “di oro verde” al mondo? Al quarto posto tra i paesi produttori in Europa dopo Germania, Rep. Ceca e Polonia, la Slovenia è specializzata in varietà aromatiche, tra cui la principale è la Super Styran Aurora. Gli agricoltori che producono luppolo sono attualmente poco meno di 150 e la superficie media per agricoltore è di circa 10 ettari.

La zona dedicata alla sua coltivazione è la Bassa Valle della Savinja, a nord-est di Lubiana. Qui, chi desidera conoscere più a fondo la tradizione della birra e del luppolo può visitare l’Ecomuseo della coltivazione del luppolo e della produzione della birra nella città di Žalec, oggi famosa grazie alla prima fontana della birra al mondo

Le prime fonti scritte sulla produzione della birra in Slovenia risalgono al XII secolo mentre l’espansione dei birrifici artigianali è iniziata nell’Ottocento. Durante questo periodo ha operato anche il birrificio di Mengeš, dal quale provengono le tre bottiglie di birra più antica conservate in Slovenia e nell’Europa continentale presso il Museo civico di Mengeš. Dopo la Seconda guerra mondiale, il primato della produzione di birra in Slovenia lo assunsero le grandi produttrici Union e Laško, le cui omonime bionde hanno dato vita ad una vera e propria battaglia tra i sostenitori dell’una e dell’altra, entrambi convinti che la propria fosse la miglior birra slovena.

La prima fontana di birra al mondo

Vi immaginate una fontana da cui scorre birra invece che acqua? No, non è un’utopia. A Žalec, città a meno di un’ora di strada dalla capitale Lubiana il cui birrificio ha però chiuso i battenti dopo la Prima Guerra Mondiale, si trova proprio una fontana ideata per celebrare la ricca tradizione della coltivazione del luppolo in questa parte della Slovenia. Il suo nome, Oro verde, esprime proprio il ruolo importante che il luppolo ha per Žalec e la valle inferiore della Savinja. Invece dell’acqua è quindi possibile spillare la birra prodotta da piccoli mastri birrai sloveni. Nel 2017 la fontana è stata premiata dall’Organizzazione turistica slovena come miglior prodotto innovativo.

Il progetto architettonico della fontana rappresenta simbolicamente il frutto del luppolo che si riflette in due semicerchi-fontane, una di birra e l’altra di acqua. I semicerchi sono rivestiti con un pizzo di rame che simboleggia la schiuma della birra. Dai sei rubinetti potete spillare 1 dcl di sei differenti tipi di birra. Per farlo avete solo bisogno di un boccale in vetro con uno speciale chip, disponibile in diversi punti vendita della città. Il boccale, progettato dal designer sloveno di fama mondiale Oskar Kogoj, può essere portato a casa come souvenir.

La fontana di birra nel parco cittadino di Žalec è aperta da aprile ad ottobre. In questo periodo si susseguono numerosi eventi interessanti nei pressi della fontana. Quando le piantagioni di luppolo sono in fiore, ad esempio, prende vita il Festival dell’Oro verde nell’ambito del quale potrete concedervi le bontà deliziose della Kuhna pri fontani (Cucina vicino alla fontana), ascoltare spettacoli musicali e sperimentare il ritmo di un mercato rurale. In tutte le stagioni potete fare un salto al negozietto Trgovinica Zeleno zlato in cui troverete i prodotti provenienti dalle fattorie locali.

Esperienza della birra a Laško

A Laško si trova la più antica azienda operante (1825) e una delle due principali birrerie in Slovenia. In questa cittadina incontrerai la ricca tradizione birraria quasi ad ogni angolo. Ogni anno, nel mese di luglio, le strade della città si animano grazie al Festival Pivo in cvetje (Festa della birra e dei fiori), il più grande festival estivo in Slovenia: 4 giorni di spettacoli musicali – tra concerti dal vivo e dj set – birra ed altre specialità locali. Anche altre attrazioni turistiche hanno preso vita a partire da questa tematica, come la speciale escape room, unica nel suo genere, che si svolge proprio nella casa dove è stato prodotta la prima botte. La birra, se bevuta con moderazione, ha anche degli effetti salutari sul corpo: contiene vitamine del gruppo B, magnesio, potassio, ferro e zinco, ha un effetto diuretico e previene la formazione dei calcoli renali mente il luppolo ha un effetto rilassante. A Thermana Laško, rinomato centro termale, sono state introdotte ricerche specifiche per scoprire come poter approfittare di ogni beneficio di questo nettare, dalla gastronomia, a massaggi e trattamenti termali – si usano solo prodotti realizzati in collaborazione con il birrificio e secondo l’esperienza di terapisti del luogo – fino alle attività per il tempo libero.

Passeggiata a suon di birra per Lubiana

Anche la capitale slovena attira sempre più appassionati. Alla Union Brewery, costruita nel lontano 1864, puoi concederti un’esperienza indimenticabile. Gli oltre 600 mq del Museo della birra ospitano un interessante contributo alla conservazione del patrimonio tecnico, dall’arte del bottaio alle etichette ed il marketing, oltre che la storia dello sviluppo del Birrificio, dalla sua fondazione nel 1864 ad oggi. Dopo il tour dei percorsi di produzione, si degusta un boccale di birra fresca.

Nei suoi numerosi bar, pub e negozi specializzati, inoltre, Lubiana offre una ricca selezione di birre locali e straniere. Unisciti al team di Ljubljananjam, un gruppo di foodies devoti che dal 2013 organizzano tour guidati personalizzati, amichevoli e informativi nella capitale.

Cerchi la migliore selezione di birre di qualità a Lubiana (e in Slovenia)? Il più antico e più grande negozio di birra di Lubiana, il Pivoljub (“beerlover”), è il posto che fa per te! Qui puoi trovare una superba selezione di birre di qualità provenienti da Inghilterra, Scozia, Belgio, Olanda, Danimarca, USA, Germania, Polonia e Slovenia.

Campi di luppolo

L’offerta birraria oggi

Nel 2016 Pivovarna Laško e Pivovarna Union si sono unite dando vita ad un’unica società, oggi produttrice leader in Slovenia. Negli ultimi anni, però, c’è stato un vero boom dei micro-birrifici autonomi, che ormai sono più di 100. Human Fish Brewery (Vrhnika), Reservoir Dogs (Nova Gorica), Pelicon (Ajdovščina) e Pivovarna Vizir (Bela Krajina) sono soltanto alcuni nomi di birrerie slovene di piccole dimensioni che producono bevande di luppolo di alta qualità (e di tendenza) che tutti gli amanti di birra devono assolutamente provare.

Per gli appassionati, infine, l’Ente Sloveno ha creato un pacchetto di viaggio che permette di esplorare la storia e la cultura delle birre, dell’industria birraria e della produzione del luppolo, senza rinunciare però alla scoperta del territorio e delle attrazioni naturali e culturali della Slovenia. Il Particolare tour della birra attraverso la Slovenia – che prevede 4 pernottamenti con colazione, 2 cene a Lubiana, 2 cene a Laško, 2 degustazioni di birra, 3 visite alle birrerie artigianali con degustazione, 1 degustazione alla fontana della birra ed altre attività sportive e wellness – è prenotabile sul sito ufficiale del Turismo Sloveno a partire da 1.865 €.

Ente Sloveno per il Turismo in Italia Tel: + 39 02 29511187 – 02 29514157

Galleria Buenos Aires, 1 – 20124 Milano

milano@slovenia.infowww.slovenia.info

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*