l’Opt di Siracusa apre lo sportello Blen rivolto ai lavoratori del settore costruzioni

 Uno sportello Blen (Borsa lavoro edile nazionale) per assistere i lavoratori edili in cerca di occupazione e le imprese delle costruzioni per le professionalità di cui necessitano. Un servizio di sistema nato per facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore delle costruzioni, promuovendo i contatti tra chi offre e chi cerca occupazione. Sarà attivo a partire da martedì 13 luglio, tutti i martedì e i giovedì, dalle 9 alle 13, nei locali dell’Opt di Siracusa in viale Ermocrate 6.

Lo annunziano Alberto Di Stefano e Salvatore Carnevale, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Ente scuola edile Cpt di Siracusa, i quali spiegano: «Nel portale sono disponibili servizi per inserire i curricula e pubblicare le domande di lavoro, uno strumento in più, che si aggiunge al sistema pubblico, nato da un protocollo d’intesa, siglato lo scorso 26 maggio, tra Opt (Organismo paritetico territoriale) e Cpi (Centro per l’impiego) di Siracusa, per la formazione e la sicurezza in edilizia della provincia. Il protocollo mira infatti a valorizzare le azioni di incontro tra domanda e offerta di lavoro tramite una serie di azioni specifiche, finalizzate alla valorizzazione delle rispettive conoscenze, competenze e ruoli».

«Tra queste – precisa Di Stefano – l’interscambio dei dati di imprese, che verranno assistite nella registrazione alla piattaforma Blen, e di lavoratori in cerca di occupazione, con la contestuale pubblicazione delle vacancies sui portali web della Borsa lavoro edile nazionale Blen.it e del Sistema informativo lavoro del Cpi. La Borsa lavoro Blen consentirà, peraltro, di offrire ai lavoratori edili in cerca di occupazione la possibilità di intrecciare la propria esigenza e professionalità con le richieste delle imprese. Alle aziende fornirà invece un sistema veloce di ricerca del personale con le qualifiche richieste, consentendo all’Ente scuola di programmare eventuali, necessari percorsi formativi professionalizzanti per le qualifiche richieste e non adeguatamente presenti sul mercato».  

Aggiunge Carnevale: «L’obiettivo è ambizioso. Stiamo provando a creare le condizioni per affrontare le sfide future. Servirà grande sensibilità di imprese e lavoratori del settore. Sarà un passaggio fondamentale per capire il reale fabbisogno formativo. È un vero investimento per l’edilizia. Pensiamo che il settore sia in crescita, i numeri sembrano indicare questo. Pertanto l’obiettivo finale è migliorare la professionalità e premiare chi utilizzerà lo strumento. Ma è chiaro che il sistema bilaterale dovrà investire risorse per aumentare i numeri della formazione».  

Per lo svolgimento delle attività, il Cpi di Siracusa sarà supportato inoltre dal personale di Anpal Servizi che si occuperà del monitoraggio, dell’andamento del mercato del lavoro e dei contenuti di interscambio tra i due sistemi.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*