Numerose multe e sanzioni della Polizia Municipale nell’attività di controllo di aree centrali e periferiche della città

Controlli in piazza Europa

Proseguono a ritmo serrato i servizi straordinari della Polizia municipale per il controllo della viabilità e del traffico veicolare, al fine di garantire il rispetto delle norme del Codice della strada anche mediante posti di controllo in aree centrali e periferiche della città. Il reparto Viabilità del Corpo, in particolare, ha svolto verifiche nelle aree di piazza Roma, piazza Stesicoro, piazza Europa, viale Regina Margherita e via S. Euplio, con l’impiego in media di due pattuglie e due motociclisti. L’attività di controllo in piazza Europa  è stata rafforzata anche in orario serale, al fine di assicurare il pieno rispetto delle aree pedonali impedendo a scooteristi e motociclisti di contravvenire ai divieti di circolazione imposti. I servizi effettuati hanno determinato 200 verbali al codice della strada, 38 sequestri di veicoli per scopertura assicurativa e 66  fermi amministrativi di motoveicoli per guida senza casco. Le infrazioni contestate con maggiore frequenza, come ormai di consueto, sono state: la guida di ciclomotori o motocicli senza casco protettivo (51 verbali); l’assenza di copertura assicurativa obbligatoria (34), il mancato possesso dei documenti di circolazione e di guida (21), l’omessa revisione periodica del veicolo (18) e la guida senza patente (16). Sempre frequente la violazione dell’obbligo di arrestare la marcia per sottoporsi ai controlli: in 23 casi è stato necessario l’intervento dei motociclisti, che hanno dovuto inseguire gli utenti della strada che non si erano fermati all’alt impartito dagli agenti. Per loro un verbale aggiuntivo di 85 euro, con decurtazione di 3 punti dalla patente.      
Sul fronte della sosta selvaggia, nel mese di giugno la Polizia municipale ha elevato 7.115 verbali con l’utilizzo dello Street Control e ha effettuato 567 rimozioni di veicoli, con l’ausilio dei carri attrezzi della Sostare.  

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*